Incontra, si scioglie l’alleanza allo sportello tra UnipolSai e Unicredit

di Anna Messia
Incontra Assicurazioni, la storica alleanza bancassicurativa tra UnipolSai e Unicredit è destinata a sciogliersi. Una partnership nel ramo Danni che era nata nel 2006 tra l’allora Capitalia (poi confluita in Unicredit) e Fondiaria Sai (poi rilevata da Unipol) per distribuire le polizze della compagnia nelle filiali bancarie. Un accordo che, in questi anni, ha dato soddisfazioni a entrambi tanto da essere rinnovato a una prima scadenza arrivata nel 2017. Incontra Assicurazioni da inizio anno ha registrato tra l’altro risultati in forte crescita: l’utile di giugno scorso è stato infatti di 14 milioni, più del doppio dello stesso periodo 2021 (6,9 milioni). Anche i premi sono quasi raddoppiati rispetto all’esercizio scorso da 50 milioni di giugno 2021 a 93 milioni dello scorso semestre grazie in particolare alla crescita delle polizze Malattia e a quella sulle Perdite pecuniarie. Ma nonostante questi numeri a inizio luglio Unicredit, che nelle polizze come principale alleato ha già i tedeschi di Allianz (ma pure i francesi di Cnp), ha deciso di dare ad Unipol formale disdetta del patto parasociale su Incontra che era stato sottoscritto, come detto, nel 2017. La conseguenza è stata che la compagnia di Bologna alla fine del mese scorso ha esercitato l’opzione put a essa spettante secondo lo stesso patto, che riguarda il 51% di Incontra Assicurazioni ma le manovre non sembrano immediate. A questo punto UnipolSai e Unicredit avranno infatti 14 mesi di tempo (salvo le autorizzazioni di legge) per perfezionare il trasferimento della partecipazione e prima bisognerà trovare l’accordo sul valore della transazione. Lo stesso patto demanda infatti la definizione del prezzo di cessione della quota a un esperto individuato dalle parti, ovvero, in mancanza di accordo, al presidente del Tribunale di Milano, tra banche d’affari e società di consulenza di rilievo internazionale. Mandato che sarà quindi presumibilmente assegnato subito dopo l’estate con l’esperto indipendente che, nell’atto di fissare il prezzo, dovrà prendere a riferimento le stesse metodologie già definite nell’accordo. La fine dell’alleanza non dovrebbe quindi riservare sorprese con Unicredit che, nel giro di qualche mese, potrà disporre dell’intero capitale di Incontra Assicurazioni. (riproduzione riservata)
Fonte: logo_mf