Fondo vittime della strada, l’impresa agisce da sola

Andrea Magagnoli
Sempre autonoma l’azione esercitata da parte dell’impresa designata da parte del Fondo di garanzia vittime della strada nei confronti del danneggiante. Lo affermano le s.u. della Cassazione con sentenza 21514/2022. Il caso di specie, trae origine dall’azione esercitata da parte di una compagnia assicuratrice nei confronti del soggetto responsabile del danno. La compagnia assicuratrice si era rivolta al giudice, al fine di ottenere la restituzione di quanto versato in precedenza al soggetto danneggiato nel corso di un sinistro stradale. La corte di appello accoglieva comunque la domanda risarcitoria della compagnia assicuratrice qualificandone la richiesta quale azione di surrogazione nei diritti del danneggiato.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati

Fonte: