WTW studia opzioni strategiche per Willis Re

John Haley, il Chief Executive Officer (CEO) del broker globale Willis Towers Watson (WTW), ha confermato che la società sta conducendo una revisione delle alternative strategiche per le attività di riassicurazione, Willis Re.

A maggio era stato annunciato che Gallagher aveva raggiunto un accordo con Aon e WTW per acquisire Willis Re e alcune altre attività di WTW per 3,57 miliardi di dollari.

Willis Re

L’accordo con Gallagher era stato progettato per soddisfare le preoccupazioni sulla concorrenza in Europa, mentre Aon e WTW cercavano di far approvare la loro fusione nelle giurisdizioni di tutto il mondo.

A luglio, la Commissione europea (CE) ha approvato la fusione, anche se ciò era subordinato al pieno rispetto di una serie sostanziale di impegni offerti da Aon, compreso l’accordo con Gallagher.

Tuttavia, l’incapacità di placare la divisione antitrust del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti (DoJ) e la riluttanza a intraprendere la strada del contenzioso, hanno infine portato Aon e WTW a rinunciare alla loro mega-fusione.

Di conseguenza, Gallagher ha confermato che anche il suo accordo per acquisire Willis Re e altre attività WTW è stato messo da parte.

Parlando durante la conference call sui risultati del Q2 2021 di WTW, il CEO Haley ha spiegato che l’azienda sta attivamente esplorando alternative strategiche per la sua unità di riassicurazione.

“Il consiglio ha autorizzato noi e i nostri consulenti ad avviare tale processo”, ha detto Haley. “Mentre apprezziamo molto la piattaforma Willis Re e i nostri colleghi che contribuiscono al suo successo, crediamo che ora sia il momento giusto per esplorare alternative strategiche per questo business. Non ci può essere alcuna garanzia che il processo di revisione delle alternative strategiche si traduca in una vendita di Willis Re, o in un altro cambiamento o risultato strategico”.