Sindaci, la norma mette in salvo

L’ORIENTAMENTO DELLA GIURISPRUDENZA DEGLI ULTIMI ANNI SULLA DILIGENZA DEL PROFESSIONISTA
Seguire le norme di comportamento del collegio sindacale costituisce una forte salvaguardia per i sindaci da azioni di responsabilità. È questo l’orientamento della giurisprudenza di merito e di legittimità degli ultimi anni che intravede nel rispetto delle stesse quell’ossequio alla diligenza professionale a cui il sindaco, quale avveduto controllore, deve attenersi. La declinazione di dette norme in una serie di bozze di verbali, aggiornati ed emanati a fine luglio dal Cndcec, costituisce a sua volta un ulteriore ausilio operativo per i professionisti.

Codice civile, Tu e norme di comportamento. Il codice civile, e per le quotate il dlgs 58/98, dedicano una serie di articoli al collegio sindacale. Tali norme sono 16 nel codice civile per le società non quotate (da 2397 a 2409 c.c., oltre il 2409 bis e septies e per le srl il 2477, in aggiunta ad alcune disposizioni disseminate in altri articoli). Nelle quotate gi articoli espressamente dedicati al collegio sindacale dal testo unico della finanza (dlgs 58/98) sono sette e vanno dal 148 al 154 del Tuf. È evidente che lo scibile delle situazioni a cui sono chiamati gli organi di controllo può essere molto più vasto delle situazioni previste dal legislatore e la complessità sempre maggiore delle diverse società tende ad accrescere le variegate situazioni in cui i sindaci sono tenuti ad espletare i propri controlli. È a seguito di questa necessità che dal 1987, con vigenza dal 1° gennaio 1988 il Cndcec emana, aggiornandole periodicamente, le «Norme di comportamento del collegio sindacale» (per società non quotate e quotate) che suggeriscono e raccomandano modelli di comportamento da adottare per svolgere correttamente l’incarico di sindaco. Si tratta di norme di carattere deontologico che vanno declinate tenendo in considerazione il caso concreto. Le ultime norme riguardanti i sindaci delle società non quotate e il sindaco unico di Srl che non siano incaricati di effettuare anche la revisione legale sono state emanate nel dicembre 2020 e sono vigenti dal gennaio 2021. Nel mese di luglio sono supportate anche da una serie di Fac-simili di verbali operativi (si veda ItaliaOggi del 24 Luglio).

La giurisprudenza.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati

© Riproduzione riservata

Fonte:
logoitalia oggi7