Rischi 231, l’Odv fa la differenza

L’ANALISI DI ASSONIME SULLA PRASSI DELLE IMPRESE A 20 ANNI DI APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA
Pagina a cura di Stefano Loconte e Giulia Maria Mentasti
Organismo di vigilanza essenziale nel sistema dei controlli delle società e per salvarsi dalla responsabilità ex dlgs 231/01: è quanto emerge dalla nota n. 10/2021, pubblicata da Assonime, dal titolo «L’organismo di vigilanza nella prassi delle imprese a vent’anni dal dlgs 231/2001», e con cui Assonime, a vent’anni dall’entrata in vigore del dlgs 231, nell’ambito di un progetto di ricerca promosso dalla Fondazione centro nazionale di prevenzione e difesa sociale (Cnpds), riporta i dati dell’indagine condotta sullo stato di attuazione della disciplina, con specifico riguardo all’Odv e al ruolo da questo assunto nel sistema dei controlli societari. L’indagine si sofferma sui principi più significativi affermati dalla recente giurisprudenza, dai quali l’organismo di vigilanza emerge come elemento chiave del sistema dei controlli.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati

Fonte:
logoitalia oggi7