Assemblea Revo approva business combination con Elba Assicurazioni

L’Assemblea degli Azionisti di Revo ha approvato ieri l’operazione di business combination con Elba Assicurazioni, con il voto favorevole del 99,74% dei presenti.

Si è pertanto verificata la prima delle due condizioni sospensive per la finalizzazione dell’operazione di acquisizione di Elba, che sarà perfezionata una volta ottenuta l’autorizzazione da parte di IVASS.

Claudio Costamagna, Presidente di REVO, ha commentato: “siamo estremamente soddisfatti della risposta dei nostri azionisti e dell’esito positivo dell’Assemblea. In soli due mesi siamo riusciti a portare all’assemblea l’acquisizione di Elba che rappresenta il target ideale per lo sviluppo del nostro piano industriale. Colgo l’occasione per ringraziare il team di promotori e i nostri advisor per l’ottimo lavoro che hanno svolto in tempi così ridotti

business combination con Elba Assicurazioni

l’approvazione odierna della business combination consentirà a REVO di valorizzare rapidamente il potenziale di Elba e di avviare il proprio piano strategico in tempi estremamente brevi rispetto alla quotazione, avvenuta nel mese di maggio, con l’obiettivo di diventare fin da subito un player di riferimento nel business delle specialty lines e nell’ambito dei rischi parametrici”, ha commentato l’Amministratore Delegato di REVO, Alberto Minali.

Nel dettaglio, l’Assemblea in seduta Ordinaria, con il voto favorevole del 78,75% del capitale sociale, ha approvato, oltre alla proposta di acquisizione di Elba, anche lo svincolo delle somme di REVO depositate sui conti correnti vincolati, che potranno pertanto essere liberamente utilizzate fin da subito per lo sviluppo del progetto. Inoltre, sempre in data odierna, l’Assemblea degli Azionisti, riunitasi in seduta Straordinaria, ha approvato, con il voto favorevole del 78,75% del capitale sociale le modifiche proposte agli articoli dello Statuto sociale che avranno effetto all’efficacia della predetta acquisizione, in quanto funzionali e conseguenti alla stessa.

Alla luce delle espressioni di voto favorevoli e tenuto conto delle disposizioni applicabili in materia di recesso, la condizione risolutiva prevista dallo Statuto di REVO, art. 10, non potrà più manifestarsi, fermo il diritto, in capo agli Azionisti che non hanno concorso all’assunzione delle predette deliberazioni in assemblea di esercitare diritto di recesso ai sensi dell’art. 2437, co. 1, lett. a) e comma 2, lett. a), codice civile, a fronte di un corrispettivo pari a Euro 9,996 per azione.

Il riconoscimento del corrispettivo per il recesso è in ogni caso condizionato all’effettivo perfezionamento dell’operazione di acquisizione della partecipazione in Elba e, pertanto, il pagamento dello stesso sarà effettuato solo a seguito della business combination e a conclusione di tutte le fasi previste dalla procedura di liquidazione delle azioni oggetto di recesso.

In conseguenza dell’avvenuta approvazione dell’operazione e sulla base dei termini previsti dal Regolamento dei Diritti di Assegnazione REVO S.p.A., verranno assegnati gratuitamente ai titolari di Azioni Ordinarie non recedenti n. 4 (quattro) Diritti di Assegnazione ogni n. 10 (dieci) Azioni in circolazione detenute.