Willis Re: prezzi favorevoli per assicuratori e riassicuratori nel 1° semestre 2021

Un recente rapporto della società di brokeraggio riassicurativo di Willis Towers Watson esamina le prestazioni di 18 dei maggiori assicuratori e riassicuratori a livello globale.

I prezzi favorevoli per gli affari delle linee commerciali, insieme agli aumenti dei tassi per la riassicurazione e l’assicurazione al dettaglio hanno sostenuto la crescita dei premi per assicuratori e riassicuratori nella prima metà del 2021, mentre i risultati di sottoscrizione sono migliorati significativamente per alcuni, riferisce il broker Willis Re.

La maggior parte dei riassicuratori monitorati da Willis Re ha riportato un’ulteriore crescita dei premi nel I semestre, con sei di questi che hanno registrato aumenti a due cifre.

L’aumento più significativo (26%) è stato registrato da QBE, seguito da Zurich, AIG, Hannover Re e Chubb, che hanno tutti riportato una crescita dei premi superiore alla media dei riassicuratori europei e a quella degli Stati Uniti.

Willis Re attribuisce la crescita al continuo pricing favorevole per gli affari commerciali, agli aumenti dei tassi per la riassicurazione e anche agli affari assicurativi al dettaglio.

assicuratori e riassicuratori

“I team di gestione si aspettano tipicamente che il pricing favorevole continui per il resto dell’anno e fino al 2022, anche se alcuni avvertono che gli aumenti dei tassi in futuro saranno probabilmente meno significativi, e in effetti hanno già iniziato a diminuire in alcune parti dei loro portafogli”, afferma il broker.

Mantenendo la tendenza stabilita nel primo trimestre dell’anno, i risultati di sottoscrizione sono rimasti forti nel primo semestre 2021, con il gruppo di riassicuratori monitorati da Willis Re che ha registrato un combined ratio medio del 93,7% e tutte le società che hanno registrato un combined ratio inferiore al 100%.

La solida performance di sottoscrizione di quest’anno ha beneficiato del calo delle perdite COVID-19, ma si è comunque verificata in un contesto di perdite da catastrofi naturali superiori alla media.

“La cosa più importante, però, è che assicuratori e riassicuratori stanno legittimamente indicando un miglioramento dei risultati sottostanti, con aumenti delle tariffe superiori all’andamento dei sinistri. Un certo numero di compagnie ha indicato 2-3 punti percentuali di miglioramento sottostante”, dice il rapporto.

Come risultato dei solidi risultati del I semestre 2021, le stime di consenso degli analisti sugli utili si sono spostate più in alto, aumentando in media dell’1,4% per l’EPS 2022, con le compagnie USA delle linee commerciali che salgono in media del 3,4%.

Willis Re attribuisce questo risultato principalmente alla crescita dei premi migliore del previsto e ai combined ratio sottostanti.