WTW: investimenti InsurTech a livello record nel I semestre 2021

Gli investimenti InsurTech hanno raggiunto un record durante il I semestre 2021, con il finanziamento semestrale di 7,4 miliardi di dollari che ha superato gli investimenti dell’intero 2020, secondo un nuovo rapporto del broker assicurativo e riassicurativo, Willis Towers Watson (WTW)

Nel Q2 2021, 162 accordi hanno prodotto più di 4,8 miliardi di dollari di investimenti InsurTech, il che rappresenta un aumento del 210% rispetto al periodo dell’anno precedente e una crescita dell’89% rispetto all’importo osservato nel Q1 2021.

Combinati con il Q1 2021, gli investimenti nell’area InsurTech hanno raggiunto un record di 7,4 miliardi di dollari a metà dell’anno, che è già superiore ai 7,1 miliardi di dollari registrati per l’intero anno scorso.

L’ultimo Quarterly InsurTech Briefing di WTW mostra che il totale trimestrale è stato guidato principalmente da 15 mega-rounds di 100 milioni di dollari o più.

investimenti InsurTech

Insieme, questi accordi hanno raggiunto un impressionante cifra di 3,3 miliardi di dollari, o due terzi del finanziamento totale durante il trimestre. Il denaro è stato raccolto prevalentemente da player in fase avanzata che cercano di espandersi, nota il broker.

Allo stesso tempo, la raccolta di fondi di serie B e C ha guidato il gran numero di accordi nel secondo trimestre, mentre il numero di accordi early-stage è anche aumentato nel periodo.

I finanziamenti sono aumentati di oltre il 9% rispetto al trimestre precedente e, come percentuale degli affari complessivi, l’attività early stage è rimasta stabile al 57%.

Le InsurTechs focalizzate sulla distribuzione hanno rappresentato il 55% degli accordi start-up, e 10 dei 15 mega-rounds, nota il rapporto. La maggior parte delle InsurTech di distribuzione ha ridotto la dipendenza dai canali degli agenti.

Il 73% di tutti gli accordi del secondo trimestre riguardava le InsurTech legate al settore property and casualty (P&C), mentre 43 aziende hanno raccolto fondi per la tecnologia Life and Health (L&H). I fondi sono stati raccolti da aziende di 35 paesi, compresi i nuovi arrivati Botswana, Mali, Romania, Arabia Saudita e Turchia.