Sconto Inail alle aziende sicure

Pubblicato il nuovo modello OT23 da presentare all’Inail in sede di autoliquidazione
Gli interventi migliorativi riducono i premi fino al 28%
di Daniele Cirioli

Via libera dell’Inail al nuovo modello OT23 da utilizzare per le richieste di riduzione dei premi in caso di realizzazione in azienda d’interventi migliorativi per la sicurezza lavoro. Il modello va presentato in sede di autoliquidazione 2019/2020 e, a differenza del passato, può essere utilizzato da tutte le aziende, non soltanto quelle che hanno iniziato l’attività da almeno due anni, fino all’anno scorso escluse dal beneficio) Lo sconto varia tra il 5% e il 28%. Lo rende noto lo stesso Inail con un comunicato sul proprio sito internet.
Le nuove oscillazioni. L’entrata in vigore delle nuove Tariffe, avvenuta il 1° gennaio di quest’anno, ha cambiato anche il sistema delle oscillazioni. Oggi sono due. La prima si basa sui criteri del bonus/malus simili a quelli dell’assicurazione responsabilità civile delle auto, comportando la riduzione (bonus) o la maggiorazione (malus) del tasso di premio in base all’andamento degli infortuni e malattie in azienda, espresso dall’indice statistico cd “indice di sinistrosità aziendale” (ISA). Lo sconto varia tra il 7% e 30%; la maggiorazione tra il 5% e 30%. La seconda oscillazione è applicata in base agli interventi migliorativi effettuati dall’azienda per la prevenzione e richiede che il datore di lavoro sia in regola con gli adempimenti contributivi e assicurativi e le norme di sicurezza (perciò si tratta di interventi “migliorativi”). Il nuovo modello OT23 riguarda questa seconda oscillazione.
Incentivo per tutte le aziende. Per accedere alla seconda oscillazione, l’azienda deve farne apposita richiesta, esclusivamente in modalità telematica, entro la fine di febbraio dell’anno seguente a quello di riferimento. A differenza degli anni passati, per il prossimo appuntamento (la cui scadenza è fissata al 29 febbraio 2020) potranno farne richiesta tutte le aziende, a prescindere dall’anzianità d’attività, quindi anche quelle che si trovano nel primo biennio di attività (che fino all’anno scorso erano escluse).
La misura dell’incentivo. Nei primi due anni di attività la riduzione è fissa e pari all’8%. Ha effetto soltanto per l’anno di presentazione della domanda ed è applicata in sede di regolazione del premio dovuto per lo stesso anno, cioè in sede di autoliquidazione premi, in pari misura per tutte le voci della Pat (posizione assicurativa territoriale). Dopo il primo biennio di attività, la riduzione è fissata in funzione del numero dei lavoratori-anno occupati nel triennio (si veda tabella).
Il nuovo modulo. L’Inail ha reso disponibile il nuovo modulo, “OT23”, relativo alle istanze che andranno inviate nell’anno 2020 per gli interventi migliorativi adottati dalle aziende nel corso dell’anno 2019. Il modulo articola gli interventi nelle seguenti sezioni: A) interventi di carattere generale; B) interventi di carattere generale ispirati alla responsabilità sociale; C) interventi trasversali; D) interventi settoriali generali; E) interventi settoriali. Come per il passato, la domanda contiene l’espressa dichiarazione di consapevolezza che il riconoscimento dello sconto è subordinato al regolare assolvimento degli obblighi contributivi e assicurativi, all’osservanza delle norme di prevenzione infortuni e di igiene del lavoro e all’attuazione degli interventi di miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene dei luoghi di lavoro.
© Riproduzione riservata

Fonte: