Icahn vuole far saltare Cigna-Express Scripts

Carl Icahn ha deciso di rendere pubblica la sua campagna per far saltare la proposta di un’operazione da 54 miliardi di dollari (46,6 mld euro) con la quale Cigna vuole comprare Express Scripts. L’investitore attivista raccomanderà agli azionisti di Cigna di votare contro questo deal, il cui prezzo viene definito «ridicolo». È quanto emerge da una bozza visionata in anteprima dal Wall Street Journal. «Cigna pagherà un sovrapprezzo mostruoso per Express Scripts, che sta affrontando rischi esistenziali su vari fronti», scrive Icahn. Tra i rischi evidenziati c’è la concorrenza da parte di Amazon, entrata nel settore assicurativo e farmaceutico, visto che Cigna è un assicuratore sanitario ed Express Scripts un gestore di programmi farmaceutici su prescrizione.

Secondo fonti di mercato, Icahn ha una quota dello 0,56% di Cigna per un valore di 250 milioni di dollari (215,6 mln euro). Il finanziere, però, ha un tempo molto limitato per portare dalla sua parte altri azionisti e non è chiaro quanti voti potrà esprimere, dal momento che la record date è già passata. Icahn ha anche una posizione short su Express Scripts e, quindi, sta scommettendo sul ribasso del titolo.
© Riproduzione riservata

Fonte: