Swiss Re: costi legati alle catastrofi in calo nel I semestre

Secondo le stime di Swiss Re, le perdite economiche globali derivanti dalle catastrofi (naturali o causate dall’uomo) nel I semestre 2017 sono pari a 44 mld $ (37,4 mld €). Una cifra molto al di sotto della media annuale di 120 mld $ (102 mld €) degli ultimi 10 anni e in calo del 62% rispetto al I semestre dello scorso anno.

I danni assicurati sono pari a 23 mld $ (19,6 mld €), anche questo dato in calo del 38% rispetto al I semestre 2016.

Le catastrofi naturali hanno causato danni assicurati per per 20 mld $, in calo del 35% rispetto al I semestre 2016, mentre le catastrofi causate dall’uomo hanno causato danni per 3 mld $ , contro i  6 di un anno prima.

I danni maggiori sono stati causati dalle tempeste negli USA, con 4 eventi da febbraio a marzo che hanno causato danni per oltre 1 mld $ ciascuna. Gli eventi climatici oltre Atlantico hanno causato danni complessivi assicurati per circa 16 mld $ nel semestre.

Al di fuori degli USA l’evento più costoso è stato il ciclone Debbie in Australia, che ha causato danni assicurati per 1,3 mld $.