Vittoria riporta in Italia le holding olandesi

Vittoria Assicurazioni, controllata dalla famiglia Acutis, che da anni aveva deciso di tenere in Olanda le holding che controllano il gruppo composto non solo da attività assicurative ma anche da importanti investimenti immobiliari e fondi di private equity, ora fa un passo indietro e riporta le holding a casa.

Nei mesi scorsi le società olandesi, Yafa Holding e Vittoria Capital, sono state trasformate in società per azioni, avviando tra l’altro un piano di semplificazione societaria tuttora in corso. «Già negli anni scorsi avevamo deciso di trasferire la residenza fiscale delle società in Italia», spiega il presidente il presidente di Vittoria Assicurazioni , Andrea Acutis, «poi abbiamo preferito portare tutte le società in Italia, come segnale di fiducia verso il Paese e con l’obiettivo di semplificare, ove possibile, la catena di controllo, visto che tutte la partecipate operano in Italia». Un riassetto che ha inevitabilmente ricevuto il plauso dell’Ivass, l’istituto di controllo del settore assicurativo, con la società referente del gruppo divenuta di diritto italiano.

In base all’assetto attuale del gruppo, infatti, Yafa Holding spa (la ex Yafa Nv) detiene l’82% di Vittoria Capital Spa (anche questa ex olandese, e per il 12% è in mano al gruppo tedesco Munich Re ) che, a sua volta, ha in pancia la maggioranza (61,15%) di Vittoria Assicurazioni , cui si aggiunge un altro 7% della compagnia detenuto direttamente da Yafa holding. Il controllo dell’assicurazione è quindi saldamente in mano alla famiglia guidata da Carlo Acutis, presidente emerito della compagnia, e procedendo al ritroso verso l’alto, si scopre che Yafa holding spa è controllata al 100% da Yafa spa, anche questa divenuta società di diritto italiano.

In pratica proprio Yafa Spa, guidata da Adriana Acutis, è destinata a divenire referente dell’Ivass ai fini della vigilanza di gruppo.