Terremoto: il sostegno delle assicurazioni

Il settore assicurativo esprime solidarietà alle popolazioni colpite dal sisma che ha devastato diversi comuni del Centro Italia. Numerose le comunicazioni che ci giungono dagli operatori del settore,

“L’Ania e le Compagnie di assicurazione sono solidali e vicine alle popolazioni drammaticamente colpite dal terremoto”. Così il Presidente di ANIA Maria Bianca Farina che comunica in una nota come “l’Ania ha nell’immediato proposto alle imprese associate l’adozione di iniziative straordinarie in grado di agevolare gli assicurati delle zone terremotate mediante la proroga dei termini di pagamento dei premi, la sospensione delle azioni di recupero crediti e la salvaguardia di quei diritti che gli assicurati non possono esercitare a causa dell’emergenza. “Successivamente le Compagnie assicurative – conclude Farina-  si propongono di intervenire con iniziative a diretto sostegno della fase di rinascita e ricostruzione dei paesi colpiti.”

Allianz ha attivato un team dedicato per assistere i clienti e gestire le richieste di liquidazione danni nei modi più semplici e veloci possibili, oltre a prevedere altre agevolazioni nei confronti degli assicurati delle aree colpite. La Compagnia, tuttavia, non stima un impatto significativo dei risarcimenti, in quanto molte proprietà private non vengono assicurate contro le calamità naturali. Come già in altre occasioni, la Compagnia ha inoltre attivato una procedura di “matched giving”, che consente ai dipendenti di rinunciare a una parte della propria retribuzione a favore delle popolazioni terremotate e alla Compagnia di raddoppiare la somma così raccolta.

L’Associazione Agenti Allianz ha deciso di attivarsi con “una serie di iniziative”, a seguito della notizia del sisma che ha devastato il Centro Italia, “In nome dei valori solidaristici che guidano la nostra Associazione e del ruolo sociale che ogni Agente di assicurazione ricopre” come dichiarato dal Presidente Umberto D’Andrea.
Tra le altre, dopo le verifiche sulle condizioni dei membri dell’Associazione – solo una situazione critica è stata identificata – è stato attivato un conto corrente bancario sul quale ogni socio potrà dare il proprio contributo a sostegno delle popolazioni colpite.

L’impegno è di finanziare tramite questi contributi “uno specifico intervento sul territorio” da individuare. Si allega di seguito l’IBAN per la donazione:
BANCA POPOLARE DI BERGAMO
IT 61 M 05428 01601 000000009729
intestato a  AAA Associazione Agenti Allianz – Pro terremotati Lazio

Generali interviene a sostegno delle comunità colpite dal terremoto del Centro Italia, con un piano di iniziative che prevede agevolazioni per la clientela residente nelle aree colpite e una raccolta fondi tra tutti i dipendenti del Gruppo Generali. In particolare, le Compagnie che operano in Italia – Generali Italia, Alleanza Assicurazioni e Genertel/Genertellife – hanno definito agevolazioni quali sospensione, proroga e dilazione dei premi a favore dei propri clienti residenti nei Comuni di Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto, Norcia, Montegallo, Monte Monaco, Castel Sant’Angelo sul Nera, Visso, Ussita, Preci, Cascia, Cerreto di Spoleto (elenco in corso di aggiornamento). Per una più rapida gestione dei sinistri, Generali Italia ha attivato, oltre alle proprie agenzie, il protocollo “Qui per Voi” dedicato ai casi di eventi catastrofali, e ha messo a disposizione dei clienti danneggiati dal terremoto il numero verde 800.867.222, dedicato alle informazioni e denunce dei sinistri. Dettagli del piano di agevolazioni Rivolgendosi ai consulenti di Generali Italia e Alleanza Assicurazioni sul territorio o chiamando Genertel al numero verde 800.20.20.20 e Genertellife al 800.20.20.90 è possibile richiedere le seguenti agevolazioni:

Per abitazione e impresa
• Sospensione del pagamento premio per la propria abitazione e impresa, per il tempo necessario al reintegro dei beni assicurati.
• Restituzione del premio versato e non usufruito.
• Proroga a 60 giorni dei termini di pagamenti per le rate premio in scadenza dal 24 agosto 2016 al 31 dicembre 2016. Per autovetture e motocicli
• Sospensione della polizza auto, anche in assenza dei documenti contrattuali
• Possibilità di risolvere il contratto di assicurazione auto per distruzione del veicolo, anche in assenza di restituzione dei documenti contrattuali, con rimborso del premio pagato e non goduto, anche per le garanzie Auto Rischi Diversi.
• Proroga a 60 giorni dei termini di pagamenti per le rate premio intermedie (frazionamenti) in scadenza dal 24 agosto 2016 al 31 dicembre 2016.
Per le Polizze vita
• Tutte le rate di premio delle polizze vita potranno essere dilazionate di 6 mesi senza interessi.
• Eliminazione penali di riscatto per i residenti nelle zone terremotate.
Per quanto riguarda la raccolta fondi tra i dipendenti del Gruppo Generali, è stata immediatamente attivata la procedura che prevede la possibilità di destinare una parte dello stipendio, dei mesi di agosto e settembre, a favore della Protezione Civile per sostenere gli interventi urgenti nelle aree colpite dal sisma. A questi fondi volontari si aggiunge un contributo diretto del Gruppo Generali.

Groupama Assicurazioni ha varato un piano integrato di azioni straordinario, articolato nel breve e medio termine. Per i propri Clienti coinvolti negli eventi la Compagnia, insieme alla sua Rete di Agenti, in linea con la missione di protezione propria di una compagnia assicurativa, ha approvato un processo di liquidazione dei danni straordinario e accelerato grazie ad una task force specializzata, finalizzata ad offrire un sopralluogo immediato, una rapida perizia dei danni e consentire liquidazioni anche in 48 ore dall’ispezione.
Per tutti i Clienti dei Comuni colpiti dal sisma, ha inoltre deciso di prorogare di 60 giorni i termini per il pagamento dei premi assicurativi, in modo che non risultino scoperture nel momento del bisogno.
Allo stesso tempo, ha deciso di offrire gratuitamente il servizio di carro attrezzi a tutti i Clienti che avranno bisogno di liberare dalle macerie le proprie auto, nonché di mettere a disposizione nel fine settimana navette gratuite verso Roma per raggiungere le proprie città di provenienza. La Compagnia è comunque in costante contatto diretto con tutti i Clienti residenti nelle zone colpite attraverso i propri Agenti per verificare ulteriori necessità sul territorio.
A queste azioni si aggiungono interventi in favore della popolazione: Groupama ha stanziato dei fondi per l’acquisto di beni di prima necessità indicati dalla Protezione Civile e ha deciso di promuovere una raccolta volontaria interna presso i propri Dipendenti e Agenti, cui si aggiungerà un cospicuo contributo da parte dell’Azienda.