Unipolsai: l’utile netto del 1° sem sale a 455 mln (+27,4%)

UnipolSai ha chiuso il primo semestre con un utile netto a 455 mln euro (+27,4% a/a). 

La raccolta diretta assicurativa, si legge in una nota, si è attestata a 7,284 mld (-18,2% a/a) e risente degli effetti della cessione del ramo d’azienda ad Allianz: al netto degli effetti di tale cessione, il calo della raccolta premi sarebbe pari al 14,2%. 

Il margine di solvibilità consolidato al 30 giugno 2015 è risultato pari al 176% del minimo richiesto, in miglioramento rispetto al valore di fine 2014. 

Nei primi sei mesi Unipolsai ha registrato un combined ratio del 96,0% (97,8% al netto della riassicurazione), rispetto al 94,0% del primo semestre 2014. 

La raccolta diretta Danni si è attestata a 3,772 mld (-15% a/a, ovvero -6,2% a perimetro omogeneo al netto della cessione del ramo d’azienda ad Allianz), di cui 2,240 mld (-19,2%, -8,3% a perimetro omogeneo) dai rami Auto e 1,533 mld (-7,9%, -2,9% a perimetro omogeneo) dai rami Non Auto. 

In tale contesto, il primo semestre dell’esercizio registra un combined ratio del 96,0% (97,8% al netto della riassicurazione), rispetto al 94,0% del primo semestre 2014, confermando le linee di prudenza nella riservazione corrente e nella gestione delle riserve degli esercizi precedenti. Il loss ratio (lavoro diretto) è influenzato in particolare dal citato evento atmosferico in Toscana, che ha un impatto di 1,2 punti percentuali, e si attesta al 68,5%, rispetto al 67,7% realizzato nel primo semestre 2014. L’expense ratio (lavoro diretto) risulta pari al 27,5%, rispetto al 26,3% del primo semestre 2014 e risente del calo dei premi e del cambiamento del mix produttivo.
Il risultato ante imposte del settore è positivo per 482 milioni di euro, in crescita rispetto ai 453 milioni del primo semestre 2014, anche in virtù degli effetti particolarmente positivi della gestione finanziaria.

Nel comparto Vita, la compagnia ha registrato un volume di raccolta diretta pari a 3,512 mld, in flessione del 21,5% per via di un confronto con performance molto sostenute registrate nel primo semestre del 2014 (+32%), soprattutto nel comparto di bancassicurazione. 
Il risultato ante imposte del settore, che ha beneficiato di una redditività finanziaria particolarmente elevata, è positivo per 251 milioni di euro a fronte dei 129 milioni registrati nel corrispondente periodo del 2014. 

Il nuovo piano industriale di UnipolSai  sarà presentato al mercato nella primavera 2016, una volta nominato il nuovo cda. Lo ha detto l’ad Carlo Cimbri venerdì 7 durante la conference call.
Si prepara anche un avvicendamento: Franco Ellena sta infatti per lasciare la direzione generale di Unipol  Sai Assicurazioni e sarà sostituito da Matteo Laterza, attuale direttore Finanza e Vita.