Utile boom (+23,3%) per XL Group

XL Group ha chiuso il secondo trimestre dell’anno registrando un utile netto di 272,7 milioni di dollari, che significa un incremento del 23,3% se paragonati ai risultati del 30 giugno 2012. Il gruppo assicurativo e riassicurativo son sede a Dublino ha segnato un aumento della raccolta premi property/casualty dell’8,4% a 1,46 miliardi di dollari mentre il combined ratio si è attestato al 93,8% in peggioramento rispetto al 90,8% del trimestre precedente.

Per i primi sei mesi dell’anno, l’utile netto è salito a 623,5 milioni di dollari (+56,7%) mentre la raccolta premi ha raggiunto i 3,5 miliardi di dollari (+5,8%).

In un comunicato, il CEO di XL Group, Mike McGavick, ha affermato che nonostante i miglioramenti rispetto all’anno precedente, il combined ratio risente delle perdite dovute alle numerose catastrofi naturali, in primis le inondazioni che hanno interessato l’Europa. Complessivamente McGavick si dice comunque soddisfatto dei risultati ottenuti ed è fiducioso sull’ulteriore rafforzamento della società sui mercat internazionali.