Vittoria Assicurazioni, in crescita utile e premi al primo semestre

Vittoria Assicurazioni ha registrato nel primo semestre un utile netto di Gruppo pari a 16,6 milioni di euro, contro 10,4 milioni di euro dell’analogo periodo dell’anno 2010 (+60,1%), pur in presenza di un maggior onere fiscale, pari a 1,3 milioni di euro, dovuto alla recente manovra finanziaria.

La crescita rilevata è dovuta all’incremento del risultato assicurativo netto (esclusi i proventi da controllate e collegate) da 10,1 a 19,0 milioni di euro, grazie al miglioramento della gestione tecnica Danni, conseguita nonostante i significativi oneri addizionali legati allo sviluppo, e al realizzo di plusvalenze per 6,7 milioni di euro sulla vendita di titoli di stato emessi da Francia e Italia.

La raccolta assicurativa complessiva al 30 giugno 2011 ammonta a 451,8 milioni di euro (+13,4% rispetto al corrispondente periodo dell’esercizio precedente, pari a 398,5 milioni di euro).

Il settore immobiliare ha apportato al risultato di Gruppo una perdita di 0,6 milioni di euro, rispetto all’utile di 2,0 milioni di euro registrato nel corrispondente periodo dell’anno precedente.

Gli investimenti complessivi, pari a 2.187,4 milioni di euro (+2,0% rispetto alla situazione del 31 dicembre 2010), sono riferiti per 76,1 milioni di euro (-2,1%) a investimenti con rischio a carico degli Assicurati e per 2.111,3 milioni di euro (+2,2%) a investimenti con rischio a carico del Gruppo.

I proventi patrimoniali netti, connessi a investimenti con rischio a carico del Gruppo,ammontano a 33,7  milioni di euro contro 31,9 milioni di euro del precedente periodo (+5,6%).

Il Gruppo Vittoria Assicurazioni, in attesa di sviluppi conclusivi nei negoziati tra Unione Europea, Governo greco e Investitori, non ha rilevato impairment sulle obbligazioni emesse dallo Stato greco detenute in portafoglio; peraltro si ritiene opportuno evidenziare che, in virtù della limitatissima esposizione nei confronti di tale Stato, l’allineamento ai recovery rates prospettati nei negoziati attualmente in corso determinerebbe un impatto inferiore a 0,3 milioni di euro sui conti del Gruppo.

Gli investimenti nel private equity effettuati dalle Società collegate fanno rilevare un risultato negativo di 0,3 milioni di euro (saldo negativo di 1,2 milioni di euro al 30 giugno 2010).

Il patrimonio netto di Gruppo ammonta a 355,8 milioni di euro, in aumento dello 0,3% rispetto all’importo di 354,8 milioni di euro rilevato al 31 dicembre 2010. Il dato risente delle minori plusvalenze nette registrate sui titoli classificati come Disponibili per la vendita.

Sulla base dell’andamento del periodo, il gruppo ritiene di confermare l’obiettivo di risultato consolidato già comunicato.

Per quanto riguarda la capogruppo Vittoria Assicurazioni S.p.A. (principi contabili local GAAP) il consuntivo del primo semestre dell’anno 2011 presenta un utile netto di 20,1 milioni di euro (10,7 milioni di euro nell’analogo periodo dell’anno 2010) con un incremento dell’87,9%.

I premi contabilizzati globali ammontano a 451,8 milioni di euro con un incremento del 13,4% rispetto all’analogo periodo dell’esercizio precedente:

– i premi del lavoro diretto dei Rami Vita (58,8 milioni di euro) registrano un decremento del 30,0% rispetto a quelli dell’analogo periodo dell’esercizio precedente; i premi periodici ricorrenti rappresentano il 31,6% dei premi contabilizzati, mentre i premi unici ne rappresentano il 68,4%;

– i premi del lavoro diretto dei Rami Danni (392,7 milioni di euro) registrano un incremento complessivo del 24,8% rispetto all’analogo periodo dell’esercizio precedente;

– i premi dei Rami Auto (299,6 milioni di euro) evidenziano un incremento del 28,7%;

– i premi riferiti ai Rami Elementari (83,2 milioni di euro) sono aumentati del 17,6% mentre quelli dei Rami Speciali (9,9 milioni di euro) sono diminuiti del 10,9%.

Il rapporto sinistri a premi dei Rami Danni, lavoro conservato, è pari al 69,8% (73,5% nel corrispondente periodo dell’esercizio precedente).

Il combined ratio dei Rami Danni passa dal 99,7% a 96,8%.

L’incidenza dei costi di struttura sui premi emessi, con riferimento al primo semestre 2011, diminuisce all’8,7% rispetto al 9,1% dell’analogo periodo dell’esercizio precedente.

Il patrimonio netto della Capogruppo ammonta a 303,4 milioni di euro (294,8 milioni al 31 dicembre 2010).

Fusione per incorporazione di Lauro 2000 S.r.l

Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre approvato il progetto di fusione per incorporazione In Vittoria Assicurazioni S.p.A. della controllata totalitaria Lauro 2000 S.r.l., precedentemente sottoposto all’autorizzazione preventiva dell’ISVAP. La procedura di fusione si completerà nel corso del secondo semestre, con effetti contabili e fiscali retrodatati al 1 gennaio 2011. Lauro 2000 S.r.l. è proprietaria dell’immobile attualmente utilizzato dalla Capogruppo come sede sociale e di due ulteriori edifici in costruzione, di tipo terziario, destinati al mercato al momento del loro completamento.