Ageas penalizzata dal debito greco

La compagnia belga Agéas (ex Fortis) ha registrato un utile netto al secondo trimestre a picco del 39% a 111 mln €, a causa della svalutazione delle obbligazioni greche. Senza di esse l’utile sarebbe stato in crescita del 44% a 261 mln €.
Agéas ha anche annunciato un programma di acquisto di azioni per 250 mln € in Borsa e di voler ridurre la sua esposizione alle obbligazioni dei paesi periferici della zona euro più fragili. Tale esposizione, a metà agosto era pari a 4,3 mld €.