Rassegna Stampa assicurativa 28 luglio 2022

Selezione di notizie assicurative da quotidiani nazionali ed internazionali

 

logo_mf

Il mondo dell’auto sta vivendo una profonda e veloce transizione verso un futuro che tutt’ora presenta luci e ombre, e molte incertezze. Dal punto di vista del prodotto Automobile quattro forze stanno guidando la transizione verso il futuro della mobilità: La transizione verde: al 2030 in Europa almeno una automobile venduta su due sarà pienamente elettrificata (Phev o Bev). La digitalizzazione: la quota di componenti elettronici in una vettura è stimata crescere dal 16% del 2020 a oltre il 50% nel 2030.
Sulla scena del diritto d’impresa irrompono, talora persino rivoluzionandola, codici e codicilli inattesi perché non sufficientemente pre-valutati quando ve ne era tempo e modo, durante una gestazione normativa spesso sorprendentemente trascurata. Laddove una corretta, preventiva azione di lobby avrebbe potuto fare la differenza offrendo sapiente contributo alle idee, alla sistematica e allo stesso wording normativo. Quasi di soppiatto, e solo nel maggio 2021, è entrata in vigore la legge n. 31 del 2019, che rivoluziona il codice di procedura, potenziando ed elevando ad azione generale sia la class action che l’«azione inibitoria collettiva».
Il giallo del furto di milioni di dati all’Agenzia delle Entrate di pochi giorni fa è solo uno degli ultimi clamorosi esempi della crescente minaccia degli attacchi informatici. Un pericolo che rischia di avere un impatto sempre maggiore anche nella definizione delle sorti dell’economia globale, contribuendo con i suoi costi all’incremento dell’inflazione e alle interruzioni nelle catene di approvvigionamento. Anche perché nell’ultimo anno il costo medio di ogni singolo attacco ha raggiunto i livelli più alti degli ultimi cinque, con una media globale di 4,35 milioni di dollari, e di 3,4 milioni di euro per l’Italia, e una crescita del 13% rispetto al 2020.
Il bonus 110% può avere effetti perversi e distorsivi sul mercato immobiliare. «Il mondo delle imprese è stato drogato dal meccanismo del 110%, i rimborsi hanno fatto lievitare i valori. Per esempio il costo della manodopera è aumentato in media del 40%. Sempre che troviamo i muratori, perché non vogliono più lavorare da noi, chiaramente vanno da chi paga di più. Con la conseguenza che i margini di guadagno si sono annullati»

Mediazione a tutto campo nel processo civile. La conciliazione obbligatoria, condicio sine qua non per la procedibilità dell’azione, si estende ai contratti di associazione in partecipazione, consorzio, franchising, opera, rete, somministrazione e subfornitura. I procedimenti di mediazione potranno essere attivati anche dagli amministratori di condominio che sottoporranno all’approvazione dell’assemblea il verbale con l’accordo di conciliazione individuato dalle parti o la proposta conciliativa del mediatore.

corsera

  • Auto, immatricolazioni in calo del 13%. Nei primi 6 mesi crescono le elettriche
Mercato delle quattro ruote ancora in calo nell’Unione Europea nel primo semestre. L’indagine Acea sul mercato delle autovetture, allargata all’Efta e al Regno Unito conta, per il periodo gennaio-giugno 2022, circa 5,6 milioni di nuove immatricolazioni, il 13,7% in meno rispetto allo stesso periodo del 2021. Nel periodo considerato, le immatricolazioni di auto a benzina registrano una diminuzione del 22,1%. In calo costante anche le vendite delle autovetture diesel (-32,1%) mentre nel complesso, le autovetture ad alimentazione alternativa crescono del 5,3%. Nel primo semestre 2022 sono le Bev a registrare la crescita più significativa (+31,6%), seguite dalle autovetture alimentate a Gpl (+25,7%) e dalle ibride mild e full (+2,2%). Diminuiscono per il secondo trimestre consecutivo le Phev (-12%) e calano marcatamente le auto a metano (- 59,3%). Nel cumulato del primo semestre 2022, sono stati immatricolati per lo più modelli elettrificati.

Repubblica_logo

  • Le navi del grano ferme a Odessa “Patto a rischio, paura dei missili”
Vyacheslav Chernyakhovsky, direttore dell’Associazione assicuratori dell’Ucraina, dice a Repubblica che «è probabile aspettarsi altri atti ostili dalla Russia contro il passaggio delle navi con il grano, come missili o persino sequestri “per ispezionare”, che se avvenissero in mare aperto sarebbero un atto di pirateria. Se succedessero queste cose, gli armatori rifiuterebbero di impegnare le loro navi nel trasporto del grano dall’Ucraina». Il costo del grano su un cargo, continua il direttore, «è di circa dieci milioni di dollari e adesso c’è bisogno di fare anche un’assicurazione aggiuntiva contro i rischi di guerra per il carico, la nave e l’equipaggio, potrebbe costare anche 10 volte più del carico. Forse se ci fossero un po’ di passaggi pacifici e senza problemi di navi i costi per assicurare il trasporto del grano dopoun po’ potrebbero scendere».

  • Donne nei cda del settore finanziario, l’Italia è prima in Europa con il 47%

Handelsblatt

 

  • L’amore dei tedeschi per l’assicurazione sulla vita si sta raffreddando – per questi sei motivi
Per molti anni i tedeschi sono rimasti fedeli alla loro forma di previdenza preferita, nonostante i bassi tassi di interesse e i rendimenti sempre più deboli. Ma ora l’amore dei risparmiatori per le assicurazioni sulla vita si sta raffreddando. Per l’associazione di settore GDV, il maggior perdente tra i segmenti assicurativi individuali era già chiaro a metà anno. “In tempi di crisi, la previdenza e la protezione a lungo termine tendono a essere rimandate al futuro”, ha dichiarato recentemente Jörg Asmussen, amministratore delegato di GDV. Di conseguenza, secondo GDV, quest’anno la raccolta premi nel ramo vita dovrebbe crescere solo dello 0,6%. All’inizio dell’anno, gli assicuratori speravano ancora in una crescita dei premi dell’1-2%. Ci sono sei motivi per cui i tedeschi sono attualmente più riluttanti a sottoscrivere un’assicurazione sulla vita di quanto non lo fossero anche all’inizio della pandemia. L’anno scorso i tedeschi hanno stipulato circa 4,9 milioni di nuovi contratti, con un aumento del 4,5% rispetto al 2020.