Rassegna Stampa assicurativa 26 luglio 2022

Selezione di notizie assicurative da quotidiani nazionali ed internazionali

 

logo_mf

La frenata del fintech è conclamata. La stretta monetaria negli Usa e in Europa sta limitando l’entità delle risorse finanziarie disponibili per il settore che pure, negli anni scorsi, aveva conosciuto un boom senza precedenti in termini di valutazioni e di capacità di raccolta. Gli ultimi dati arrivano dal report State of Fintech realizzato dalla società di analytics americana CbInsights che monitora l’andamento della finanza digitale.
Gli scenari di guerra, l’inflazione, l’aumento delle materie prime e del prezzo dei trasporti stanno mettendo in seria difficoltà il tessuto economico italiano ed europeo. A farne le spese, sono innanzitutto le piccole e medie imprese, il cuore pulsante dell’economia italiana. Queste ultime, infatti, sono diventate vittime del rincaro delle materie prime, soprattutto a causa dello scarso potere contrattuale nella supply chain e alla difficoltà di reperimento di capitali necessari a fronteggiare la contingente situazione di mercato.

Aumentano gli infortuni sul lavoro. Al netto degli eventi Covid, nell’anno 2021 sono cresciuti del 20% gli infortuni «tradizionali» e del 10% i casi mortali. È quanto si legge, tra l’altro, nella relazione annuale dell’Inail 2021 presentata ieri a Palazzo Montecitorio dal presidente, Franco Bettoni. Per il futuro l’Inail annuncia ulteriori ampliamenti della platea dei destinatari di tutela assicurativa, oggi 21,2 mln di lavoratori. Sul fronte della gestione finanziaria, i premi superano di oltre 1 mld le uscite per prestazioni. Le riserve tecniche ammontano a oltre 34 mld di euro interamente (99%) versate alla tesoreria dello stato, senza remunerazione.
Un atto di intimazione da hacker russi all’Agenzia delle entrate. Se entro cinque giorni l’amministrazione guidata da Ernesto Maria Ruffini non pagherà un riscatto, il gruppo di criminali informatici russi LockBit condividerà i file dei contribuenti italiani sottratti in questa operazione. La notizia del data breach all’Agenzia delle entrate è arrivata ieri dalla società di sicurezza informatica Swascan.

corsera

  • Ivass, nel primo semestre i prezzi Rc Auto in calo del 3,8%
Nel primo trimestre 2022 il prezzo medio effettivo dei contratti di Rc Auto è risultato pari a 353 euro e si è ridotto di 14 euro (-3,8%) su base annua. Questi i dati Ivass, che evidenziano un ribasso rispetto al primo trimestre del 2014 pari al 28,8%. Resta alto, sebbene in diminuzione, il differenziale di premio tra Napoli e Aosta che è pari a 252 euro, in calo dell’11% rispetto allo stesso periodo del precedente anno e del 48,2% rispetto al primo trimestre del 2014.

Repubblica_logo

  • Morti sul lavoro un altro anno nero Orlando: inaccettabile
La frenata dei decessi legati alla pandemia consegna l’illusione, solo statistica, di una discesa nel 2021 degli infortuni mortali sul lavoro. Sono 1361 le denunce registrate dall’Inail nella Relazione annuale diffusa ieri, in flessione del 19,2% rispetto all’anno precedente. Ma la contrazione — è lo stesso istituto a sottolinearlo — «è legata interamente ai decessi causati dal contagio da Covid-19, passati dai circa 600 del 2020 ai circa 200 del 2021».

  • Generali, Caltagirone ricorre al Tar sulla delibera Consob
  • Lavoro, effetto Covid sugli infortuni mortali