Polizze RCA Low Cost e Normativa Ivass

L’ANGOLO DELLA COMPLIANCE

Autore: Enzo Furgiuele
ASSINEWS 343 – luglio/agosto 2022

Domande, risposte e approfondimenti per ridurre il rischio di non conformità alla normativa sulla distribuzione assicurativa

obblighi informativi

Questa volta temo di annoiare il lettore a causa non di una, ma di ben tre premesse. Che ritengo tuttavia necessarie per affrontare l’argomento che – mi risulta – è oggetto di diverse discussioni.
La modalità di distribuzione di polizze RCA in alcuni casi sembra che si stia allontanando dall’applicazione delle regole dell’intermediazione, scritte per la tutela dei diritti dei clienti (contraenti e assicurati). Si sono instaurate sul mercato prassi operative che potrebbero essere contestate e sanzionate dall’Ente di vigilanza ove ritenute non conformi alla normativa.

Il fenomeno nasce dalla necessità da parte degli intermediari di reperire sul mercato polizze RCA a basso costo: ciò accade quando si compete solo con il prezzo e non con la qualità e con il servizio.
A volte la ricerca del prezzo basso è veramente necessaria, altre invece non è pienamente giustificata dalle circostanze.

Per reperire polizze RCA low cost l’intermediario può:
rivolgersi ad altri intermediari attraverso l’istituto della collaborazione orizzontale
collaborare direttamente con compagnie RCA low cost.

Premessa 1. La discesa del prezzo medio della polizza RCA
Quasi sempre i numeri rappresentano non solo le quantità, ma anche la qualità dei fenomeni che vengono esaminati. L’Ivass dal lontano 2013 ha iniziato un monitoraggio molto accurato, attraverso il suo Bollettino trimestrale IPER, reperibile gratuitamente sul sito web dell’Istituto, sui prezzi in Italia della garanzia RCA obbligatoria.
Con una indagine statistica dei prezzi effettivi relativi alla copertura assicurativa per le autovetture ad uso privato.

IPER mette a disposizione degli operatori del mercato i premi effettivamente pagati per la garanzia obbligatoria rilevati da un campione di contratti di durata annuale esaminando:
i componenti principali che concorrono alla determinazione del prezzo finale (fiscalità, sconti sul prezzo di listino, provvigioni corrisposte agli intermediari)
le principali clausole contrattuali con particolare riferimento a quelle relative ai sistemi telematici di rilevazione dello stile di guida.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati
 

© Riproduzione riservata