Il nav di Italmobiliare sfiora quota 2 miliardi

di Rossella Savojardo
Italmobiliare ha chiuso il primo semestre con un nav di 1,97 miliardi, in contrazione rispetto ai 2,08 miliardi di fine 2021 dopo la distribuzione di 59,2 milioni di cedole e il pagamento di imposte per 21 milioni. Il nav delle portfolio companies è cresciuto a 1,27 miliardi, «principalmente per effetto dell’acquisizione di Bene Assicurazioni», spiega la società d’investimento. Nei primi sei mesi, inoltre, il nav per azione è stato pari a 46,71 euro (-2,29% rispetto al 31 dicembre 2021), inclusivi della distribuzione di dividendi complessivi pari a 1,4 euro per azione. Nel periodo in esame l’andamento delle portfolio companies – che rappresentano il 64,5% del nav – ha evidenziato ricavi per 843,8 milioni, in progresso del 19% rispetto al primo semestre 2021. L’ebitda delle portfolio companies del periodo in esame si è attestato invece a 93,8 milioni (-25% rispetto allo stesso periodo 2021). Il patrimonio netto a fine giugno si è leggermente ridotto a 1,3 miliardi. A livello consolidato, l’utile netto di periodo è di 10,3 milioni, in contrazione dai 117,4 milioni riportati a fine giugno 2021. Il risultato della spa è invece in crescita a 55,7 milioni e si confronta con un utile di 41,7 milioni conseguito nell’analogo periodo di raffronto dello scorso anno.ò Per quanto riguarda la posizione finanziaria netta, infine, è risultata pari a 220,7 milioni a fine giugno, quella al 31 dicembre 2021 si era attestata invece a 337,5 milioni. (riproduzione riservata)
Fonte: logo_mf