Axa Leben venderà un portafoglio parziale ad Athora

Axa Leben ha comunicato l’intenzione di vendere ad Athora Lebensversicherung un portafoglio parziale chiuso di polizze vita prevalentemente convenzionali. Le polizze in questione sono le circa 900.000 polizze della ex DBV Winterthur Leben con circa 14 miliardi di euro di riserve attuariali. Si tratta principalmente di polizze assicurative tradizionali sulla vita e sulla pensione. In termini di raccolta premi, si tratta di circa un quinto del portafoglio totale di polizze vita e di rendita del Gruppo tedesco Axa.

Con la transazione prevista, saranno trasferite riserve attuariali per circa 14 miliardi di euro, ha aggiunto il comunicato.

La vendita è ancora soggetta all’approvazione dell’Autorità federale di vigilanza finanziaria (Bafin).

Al 31 dicembre 2021, Athora ha dichiarato di gestire più di 190.000 contratti di assicurazione sulla vita con un volume di investimenti di circa 4,9 miliardi di euro.

Con la transazione, Axa dichiara di rafforzare “il proprio profilo finanziario e di rischio per l’ulteriore sviluppo del proprio core business nel ramo vita”. L’attenzione strategica continuerà a concentrarsi sui prodotti unit-linked e sul mercato dei quasi-capitali, nonché sui prodotti biometrici per le pensioni private e aziendali. L’assicurazione vita è e rimarrà una parte strategica importante del core business di Axa e del suo marchio DBV.

Il documento prosegue affermando che Axa e Athora hanno raggiunto tutti gli accordi necessari per garantire una transizione agevole e una buona collaborazione per i clienti, i partner di distribuzione e i dipendenti. I clienti stessi non dovranno intraprendere alcuna azione, in quanto i contratti con tutti i diritti e gli obblighi saranno mantenuti inalterati da Athora. Le garanzie, i termini e le condizioni rimarranno invariati.

In una prima dichiarazione, Jörg Asmussen, amministratore delegato dell’Associazione tedesca delle assicurazioni (GDV), ha commentato: “Una vendita di portafoglio – che è strettamente controllata da Bafin – può avere vantaggi per tutte le parti coinvolte. Una piattaforma specializzata può sfruttare le sinergie quando diversi piccoli portafogli vengono fusi in un unico grande portafoglio. Le aziende venditrici ottengono un maggiore margine di manovra per la loro futura presenza sul mercato. E i clienti possono beneficiare di costi inferiori. In ogni caso, vale quanto segue: gli assicuratori sulla vita rispettano i loro obblighi. I contratti stipulati saranno rispettati. Le prestazioni garantite saranno fornite”.

Solo alla fine di giugno il Gruppo Zurich Germania ha annunciato la vendita del suo portafoglio di polizze vita tradizionali alla piattaforma di liquidazione Viridium Group GmbH & Co. KG. L’operazione comprende circa 720.000 polizze tradizionali con un accantonamento per prestazioni future di circa 20 miliardi di euro.