Target 4 Life fa tutto in autonomia

La polizza di Allianz offre un servizio chiavi in mano, attraverso la metodologia Lifecycle

di Fausto Tenini e Alessandro Lazzari * (Assinews)

Allianz Target 4 Life è una polizza caratterizzata dall’investimento in quote di uno o più fondi interni dal cui valore dipendono le prestazioni finanziarie. Il premio minimo è pari a 5 mila euro ma è possibile integrare premi periodici. La proposta di investimento prevede la selezione della propria strategia di investimento in base al profilo di rischio del contraente, con relativa modalità di pagamento dei premi e durata della funzione Lifecycle. Quest’ultima assicura che i capitali del cliente vengano investiti in attività gradualmente meno rischiose, man mano che si avvicina la fine della durata del Lifecycle. Queste attività possono includere titoli azionari, materie prime e strumenti a reddito fisso e saranno investite nei mercati globali, quali Europa, Usa e Asia. Il rendimento della proposta di investimento dipenderà dalla performance dei fondi interni, dagli oneri applicati, dal profilo di rischio scelto e dalla durata del Lifecycle. Il contratto non offre chiaramente garanzie sul capitale o di rendimento minimo, e in questa occasione prendiamo in esame l’opzione d’investimento Dynamic – 10 year Life Cycle. Il contraente non sceglie i singoli fondi interni in cui investire le somme corrisposte, ma sarà Allianz che, dopo l’investimento iniziale del primo premio nel fondo interno T4L Eur Cash, determinerà la composizione ottimale dei fondi interni da assegnare al contratto in base al tipo di Life Cycle prescelto dal Contraente e alle aspettative di mercato, ribilanciandola mensilmente attraverso un meccanismo di switch automatici. Si tratta quindi di un servizio chiavi in mano, come definito dalla stessa compagnia. Per quanto riguarda le prestazioni assicurative, in caso di decesso dell’assicurato verrà pagato ai beneficiari il capitale maturato maggiorato se il decesso avviene trascorsi almeno 6 mesi dalla decorrenza del contratto; pari al 10% fino a 65 anni con valore massimo di 50 mila euro per singola testa assicurata, allo 0,02% o allo 0,01% a seconda dell’età (in anni interi) dell’assicurato al momento del decesso. Il contraente può nel tempo cambiare la propria propensione al rischio e conseguentemente il Life Cycle assegnato al contratto tra Bilanciato, Dinamico e Aggressivo. E’ anche attivabile l’opzione Timing Option alla sottoscrizione della proposta, in occasione del versamento di un premio aggiuntivo al premio unico iniziale, finalizzata a ridurre il rischio di investire le somme corrisposte in un’unica soluzione in un momento di picco del mercato: il 50% del premio unico sarà subito investito nel percorso di investimento Life Cycle mentre il restante 50% parcheggiato e successivamente investito attraverso 12 switch mensili consecutivi nell’arco temporale di 1 anno. In alternativa al premio unico iniziale è possibile accendere un piano programmato di premi ricorrenti di importo minimo pari a 1200 euro annui, frazionabile fino a 100 euro al mese. E’ consentito riscattare il capitale maturato trascorsi almeno 3 mesi dalla decorrenza del contratto, senza applicazione di alcun costo. Mentre è possibile esercitare il riscatto parziale se l’importo richiesto non è inferiore a 2500 euro e le quote residue abbiano lo stesso controvalore. Il periodo di detenzione raccomandato è pari a 10 anni e su tale orizzonte vengono messe in evidenza, nel Kid, le proiezioni di performance in base ai differenti scenari di mercati. Già tenendo conto dei costi complessivi, o dell’impatto sul rendimento che è pari al 3,36% annuo, nel caso migliore si può mettere in conto un guadagno medio annuo pari al 3,31%, che viene limato a un +0,77% nello scenario moderato. In situazioni di forte stress dei mercati la simulazione segnala una possibile perdita media annua del 5,52%. (riproduzione riservata)

Clicca qui per la scheda completa