Insurance Europe chiede a Eiopa di non regolamentare di più i prodotti ibridi

Insurance Europe ha partecipato all’indagine Eiopa su un quadro comune per i rischi economici nel mercato assicurativo europeo.

Insurance Europe sottolinea che l’autorità di vigilanza europea dovrebbe concentrarsi sul garantire che le autorità di vigilanza di ogni paese applichino adeguatamente i regolamenti attuali su questo tipo di prodotti “piuttosto che introdurre un maggior numero di limitazioni sulla loro progettazione e distribuzione“.

Ritiene infatti che il fallimento potrebbe limitare la scelta dei consumatori verso questi prodotti (prodotti unit-linked e ibridi) che “rappresentano un veicolo per la diversificazione degli investimenti e possono fornire opportunità di risparmio a lungo termine per i consumatori”.

Insurance Europe riconosce che tali prodotti possono portare una serie di vantaggi ai sottoscrittori di assicurazioni e all’unione dei mercati dei capitali. Rileva che la progettazione, la distribuzione e la revisione di ogni prodotto è fatta con grande cura nella IDD, fornendo gli strumenti necessari al consumatore per mantenere alti livelli di protezione.

Infine, l’associazione sottolinea che la creazione di un nuovo sistema porterebbe a nuove definizioni, procedure e test che genererebbero più “burocrazia inutile, incertezza giuridica e costi più elevati”.

Insurance Europe