Il conducente deve dimostrare una guida diligente anche in caso di scontro con un animale

Di Bianca Pascotto

L’impatto in strada con un animale può essere causa di gravi danni e ora con l’approssimarsi delle ferie non saranno pochi i casi in cui l’utente stradale farà i conti con l’investimento di animali selvatici.

Essere risarciti in tali casi non sempre è impresa semplice per due motivi: (i) a chi rivolgere la richiesta di risarcimento, (ii) quale prova bisogna fornire per essere risarciti.

IL CASO

Tizio subisce danni al proprio veicolo per € 11.677 a causa dello scontro con un cinghiale avvenuto nella statale. Flaminia.

Non ottenendo il ristoro dei danni, Tizio cita avanti il Tribunale di Perugia la Regione Umbria la quale si costituisce eccependo il difetto di legittimazione passiva e contestando nel merito la domanda. La causa viene istruita con l’assunzione dei testimoni in merito all’accadimento e quindi trattenuta per la sentenza.

animale

LA DECISIONE

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati

© Riproduzione riservata