Polizze viaggio a prova di Covid

Pagina a cura di Irene Greguoli Venini
Molte persone stanno ricominciando a viaggiare: le vacanze si avvicinano, diversi paesi stanno riaprendo al turismo ed è ora possibile circolare liberamente in tutta Italia. Visto però il clima di incertezza che rimane, valutare l’idea di stipulare una polizza viaggi può essere utile per tutelarsi. E infatti alcune compagnie stanno introducendo delle coperture ad hoc o nuovi prodotti per rispondere alle esigenze emerse a seguito della pandemia.

Le polizze viaggio. Questo tipo di assicurazioni in genere riguardano la necessità di assistenza medica e di ricoveri ospedalieri per malattie o incidenti: per chi si reca all’estero può essere importante avere una copertura medica, soprattutto ora che è possibile contrarre il Coronavirus durante il viaggio oppure manifestare i sintomi una volta giunti all’estero. Le assicurazioni possono prevedere il pagamento diretto (totalmente o parzialmente) o indiretto delle spese (in certi casi con un limite massimo), l’aiuto di interpreti e il rientro con un volo-ambulanza. Altre garanzie di solito incluse nelle polizze viaggio sono relative allo smarrimento oppure al furto del bagaglio o dei documenti, alla cancellazione della trasferta per cause di forza maggiore oppure per problemi della compagnia aerea o del tour operator, ai danni provocati ad altre persone e alla tutela legale in caso di controversie di vario tipo all’estero.

Tra gli aspetti cui prestare attenzione nelle scelta del prodotto ci sono le condizioni in caso di annullamento del viaggio, stando attenti alle esclusioni (per esempio il caso di pandemia o Coronavirus o malattie preesistenti).

Le assicurazioni si adeguano. Sono diverse le compagnie che stanno mettendo a punto soluzioni pensate per la situazione attuale, con garanzie specifiche per il Coronavirus. Per esempio Allianz Partners ha lanciato Travel per l’Italia, una proposta a marchio Allianz Global Assistance, che va incontro ai nuovi bisogni di assistenza e copertura assicurativa emersi anche a seguito del Covid-19

Con Travel per l’Italia è possibile ottenere un aiuto in mobilità, grazie all’assistenza stradale Allianz Global Assistance, su qualunque sia il mezzo su cui si sta viaggiando, per tutta la durata del viaggio, per il conducente ma anche per i suoi passeggeri, per identificare per esempio un mezzo alternativo dove necessario per raggiungere la destinazione finale, ma anche per avere il rimborso dei costi per i servizi non goduti in caso di ritardato arrivo a destinazione. Oltre a ciò, grazie alla centrale operativa di Allianz Global Assistance, il nuovo prodotto offre un videoconsulto medico per chi viaggia, con l’invio di un medico o di un’ambulanza in caso di necessità, assistenza telefonica, grazie a un team di specialisti, e il pagamento delle spese mediche in caso di imprevisti.

Trattandosi di un prodotto pensato per le specifiche esigenze dell’estate 2020, le garanzie legate all’assistenza e al rimborso delle spese mediche sono valide non solo in caso di Covid-19 ma anche di qualsiasi altra pandemia.

Per rispondere alle nuove richieste, pure Europ Assistance Italia ha messo a punto nuovi prodotti assicurativi. Il primo è Extra, un’assicurazione che estende il perimetro di copertura di tutte le polizze di assistenza e di rimborso delle spese mediche, con l’erogazione di una serie di garanzie per i disagi causati da Covid-19. In particolare, questa soluzione include l’assistenza e il rientro alla residenza in caso di situazione di crisi dovuta al virus, il rimborso dei maggiori costi sostenuti per un eventuale soggiorno forzato in caso di fermo sanitario nella destinazione prescelta o in quella di partenza, l’anticipo per le spese di prima necessità, la copertura delle spese mediche, oltre che un indennizzo in caso di ospedalizzazione dovuta al Coronavirus, se contratto durante la vacanza o nei 15 giorni successivi al rientro. Extra può essere acquistato come modulo opzionale abbinato alle polizze Viaggi Nostop Vacanza di Europ Assistance. La seconda novità è Viaggi Italia, una soluzione per chi sceglierà l’Italia come meta della propria vacanza: comprende il rimborso delle spese mediche, l’assistenza medica, MyClinic, l’assistenza digitale che permette di avere un medico sempre a disposizione, da raggiungere al telefono o con videoconsulto, e una valutazione veloce del proprio stato di salute con un triage certificato. A tutela degli spostamenti in auto, in previsione di una forte crescita con un turismo di prossimità, sono inclusi anche il soccorso stradale, l’auto sostitutiva e il depannage, per poter ripartire subito in caso di fermo del proprio veicolo.

Oppure c’è Filo diretto Easy, la polizza viaggi individuale di Nobis Filo diretto Assicurazioni, che ha inserito gratuitamente nuove garanzie e prestazioni di assistenza a tutela di tutti i clienti delle agenzie di viaggio che potrebbero trovarsi a dover affrontare le conseguenze di un contagio da Covid-19. Se durante la vacanza viene diagnosticata un’infezione che comporta il ricovero ospedaliero, il viaggiatore potrà per esempio beneficiare di una diaria giornaliera fino a dieci giorni, se invece l’evoluzione della patologia si traduce in un ricorso obbligatorio alla terapia intensiva, il cliente riceverà, in fase di dimissione dall’istituto di cura, un’indennità di convalescenza. La garanzia spese mediche, inoltre, si arricchisce di un rimborso spese per indagini diagnostiche effettuate in seguito alla positività da Coronavirus, mentre la garanzia annullamento viaggio, a differenza del passato, prevede espressamente la positività a Covid-19 tra i motivi che danno diritto al rimborso.

Tra le nuove prestazioni introdotte nella polizza Filo diretto Easy ed erogate dalla Centrale Operativa di Nobis Assicurazioni, attiva 24 ore su 24, ci sono il consulto psicologico, il servizio di seconda opinione e l’attivazione di un abbonamento temporaneo a servizi di streaming video: queste tre coperture vengono attivate in caso di ricovero ospedaliero del viaggiatore per infezione da Covid-19 e permettono di ottenere un supporto psicologico per gestire i disagi della malattia, beneficiare di un secondo parere circa il percorso diagnostico intrapreso e rendere più piacevole la degenza in ospedale.

Un’altra compagnia che ha rimodulato l’offerta in seguito alla pandemia è Columbus Assicurazioni, inserendo una copertura per Coronavirus che riguarda le spese mediche, l’assistenza sanitaria, il rimpatrio sanitario, se ci si reca in un paese non sconsigliato dalla Farnesina.

C’è da notare che le coperture previste in caso di infezione non riguardano la cancellazione di una vacanza. Questo significa che se a causa di una nuova pandemia si è costretti ad annullare il viaggio, non si potrà essere rimborsati, così come se, mentre ci si trova in viaggio, scoppia un focolaio di Coronavirus che costringe a rientrare nel proprio paese.

© Riproduzione riservata

Fonte:
logoitalia oggi7