Musk accende l’auto autonoma

di Luciano Mondellini
Lo sguardo di Elon Musk verso il futuro non conosce soste e dopo la recente avventura aerospaziale di SpaceX ieri il magnate californiano è tornato al core business dell’automobile tornando a promettere che i veicoli di Tesla potrebbero essere completamente autonomi già entro quest’anno. «Ho fiducia che avremo la funzionalità del livello cinque di autonomia (quello più alto e che indica che un’auto può andare da sola, ndr) già quest’anno. Non ritengo che ci siano sfide fondamentali» per centrare l’obiettivo, ha spiegato Musk durante il videodiscorso di apertura della World Artificial Intelligence Conference (Waic) di Shanghai. Il proprietario di Tesla ha parlato infatti solo di «piccoli problemi» da risolvere.

Va detto però che sono anni che Musk ripete che Tesla è a un passo da diventare una vettura completamente autonoma. Lo aveva detto nel 2016 per la prima volta e ha continuato a farlo successivamente, assicurando che ogni anno era quello buono. Ma al momento la promessa non è mai stata mantenuta.

Alla stessa conferenza Musk ha annunciato che la nuova fabbrica Tesla di Shanghai sarà dotata di una maggiore intelligenza artificiale e di un software generalmente più intelligente. L’imprenditore ha anche sottolineato che ci vorrà tempo per impiegare appieno l’efficacia dell’intelligenza artificiale in una fabbrica. Secondo Musk, infatti, una fabbrica può essere considerata come un complesso cibernetico collettivo, che coinvolge uomini e macchine, con una componente robot che nelle aziende manifatturiere è molto più elevata. «Penso – ha detto Musk – che col tempo ci saranno più posti di lavoro e contemporaneamente la creazione di lavoro sarà facoltativa. Una delle false promesse che a volte la gente riceve è che nell’economia ci sia un numero limitato di posti di lavoro. Sicuramente non c’è un numero finito di posti di lavoro», ha detto Musk, aggiungendo che la sua più grande preoccupazione per la crescita è essere capace di trovare abbastanza risorse umane. Alla fine del suo discorso Musk ha espresso gratitudine per il duro lavoro sostenuto dalla squadra di lavoratori cinesi.

Va ricordato che il titolo Tesla è stato protagonista di un vero e proprio boom in borsa negli ultimi 12 mesi, con un incremento di valore del 490%. (riproduzione riservata)

Fonte: logo_mf