EIOPA chiarisce le aspettative in relazione all’applicazione dei requisiti POG a seguito del COVID-19

A seguito della decisione del 1° aprile 2020 sulla mitigazione dell’impatto del COVID-19  sui consumatori, e tenendo conto di diverse misure prese da una serie di compagnie di assicurazione, l’EIOPA ritiene importante chiarire ulteriormente le sue aspettative sull’applicazione della Supervisione di Prodotto e Requisiti di governance (POG).

L’EIOPA si aspetta che i produttori assicurativi identifichino sistematicamente i prodotti assicurativi le cui caratteristiche principali, la copertura del rischio o le garanzie sono state materialmente influenzate dal COVID-19.

In questa valutazione, i produttori dovrebbero tenere conto delle misure di lockdown e di altre misure in corso in diversi Stati membri e del loro impatto sulle abitudini e sui comportamenti dei consumatori, compresi la mobilità, i rischi di responsabilità civile,
viaggio e accesso ai servizi (ad esempio, servizi medici non essenziali).

Nel caso in cui i prodotti siano stati materialmente interessati, i produttori di assicurazioni dovrebbero valutare se e come continuare ad offrire valore al mercato di destinazione, tenendo conto delle sue esigenze, delle sue caratteristiche e dei suoi obiettivi.

La valutazione dovrebbe comprendere l’esame della copertura del rischio, delle esclusioni, dei benefici chiave oltre ad effettuare una valutazione annuale degli indicatori relativi ai prodotti, come ad esempio rapporti di sinistri, per stabilire se questi sono materialmente diversi da quelli che erano previsto durante lo sviluppo del prodotto e, se del caso, testare.

Minori fluttuazioni temporanee non dovrebbero essere considerate materiali.

Per garantire che l’effetto della situazione COVID-19 sia valutato in modo comprensibile, l’Eiopa raccomanda ai produttori assicurativi di adottare una prospettiva a medio e lungo termine che rifletta il ciclo di vita del prodotto, piuttosto che rischiare di reagire troppo
presto a cambiamenti temporanei che non sono né duraturi nell’impatto né di sufficienti
dimensioni.

Quando i produttori identificano prodotti che non sono più sufficientemente allineati con
il mercato di destinazione, dovrebbero valutare se questo può comportare un’eventuale ingiustizia di trattamento, valutando se le riduzioni dei rischi coperti implichino un’utilità insufficiente dei prodotti assicurativi per il mercato di destinazione. Questa dovrebbe essere
una valutazione fatta per il mercato target in generale, piuttosto che per il singolo cliente.

Clicca qui per leggere il documento originale.

POG