Axa pagherà un dividendo di 0,73 euro per azione a luglio

L’Assemblea degli azionisti del Gruppo Axa a Parigi ha approvato il bilancio 2019, la relazione consolidata per quell’anno e la proposta di distribuire un dividendo di 0,73 euro per azione, che sarà messo in pagamento il 9 luglio. Il dividendo previso inizialmente era di 1,43 per azione, ma a seguito della pandemia, il consiglio di amministrazione della compagnia aveva proposto a giugno di dimezzarlo.

Sono state inoltre approvate le nomine di Isabel Hudson, Marie-France Tschudin, Antoine Gosset-Grainville e Helen Browne come rappresentanti degli azionisti dipendenti per un periodo di quattro anni. E la rielezione di Irene Dorner e Angelien Kemna è stata approvata per un periodo di quattro anni.

Infine, AXA ha presentato il suo nuovo motto: “Agire per il progresso umano proteggendo ciò che conta”.

“Più che mai, le imprese devono trasformarsi per soddisfare le mutevoli aspettative degli stakeholder. Si tratta di una sfida esaltante, che richiede a tutti in azienda di comprenderne il significato e l’importanza. Mentre AXA entra in una nuova fase della sua storia, abbiamo voluto chiederci collettivamente cosa ci spinge e perché esistiamo. La performance economica di un’azienda è la base del successo. Ma non si può costruire un percorso collettivo come quello di AXA senza mettere questa performance economica al servizio di un bene maggiore. Uno sforzo al quale tutti partecipano individualmente. La crisi del Covid-19 ha dimostrato che l’assicurazione ha un ruolo fondamentale per proteggere le società e guidare la crescita economica. Questa convinzione è diventata chiara a tutti noi nelle nostre riflessioni sul nostro scopo. La frase, “Agire per il progresso umano proteggendo ciò che conta”, esprime chi siamo e definisce la nostra missione. Riflette il nostro impegno a sostenere i nostri clienti, unire i nostri dipendenti e aiutare le società ad affrontare le grandi sfide del nostro tempo”, ha dichiarato il ceo Thomas Buberl.

Axa