Il rischio elettrico in cantiere

IL FATTO

Autore: Michele Borsoi  
ASSINEWS 310 – luglio-agosto 2019

Infor­tunio sul lavoro: un operaio è rimasto folgorato. Chi risponde dei danni per il rischio elettrico in cantiere?

Il fatto
Soccorsi mobilitati nella tarda mattinata per un infor­tunio sul lavoro accaduto in un cantiere edile avviato in una abitazione privata, dove verso le 11 un operaio è rimasto folgorato.  L’uomo, insieme ai suoi colleghi, stava realizzando una recinzione in muratura, utilizzando un lungo condotto in metallo per il trasferimento del ce­mento.
Probabilmente il condotto è stato avvicinato troppo ai cavi della media tensione, con una scarica elet­trica che si è scaricata al suolo, entrando nel corpo dell’operaio. Una scarica molto potente, che ha fatto calare la tensione anche agli impianti elettrici della zona. L’uomo è rimasto sempre cosciente e non risulta in pericolo di vita.

Il rischio
Quando c’è un passag­gio di corrente elettrica attraverso il corpo uma­no si producono effetti di disfunzione di orga­ni vitali come il cuore ed il sistema nervoso e di ustione.

Le conseguenze
Per effetto del passaggio della corrente i muscoli si contraggono rendendo difficile il distacco dall’elemento in tensione; si può arrivare ad un arresto della respirazione per la paralisi dei centri nervosi che la controllano.
L’effetto più pericoloso ed è però dovuto alla sovrapposi­zione delle correnti provenienti dall’esterno con quelle fisiologiche che possono causare uno scoordinamento delle contrazioni ed il loro possibile arresto Infine, le ustioni prodotte dal calore che si sviluppa dalla corrente elettrica che fluisce nel corpo.

FOCUS
I problemi del cantiere
Il contatto con la corrente non è un rischio esclusivo del cantiere edile, ma questi si segnala per alcune sue tipicità di rischi.  Esiste innanzitutto una frequente presenza di terreno bagnato che può fungere da involontario conduttore; le apparecchiature meccaniche e le condutture sono anch’esse sollecitate con forza che può causare rotture e cedimenti improvvisi ed ovviamente esiste il rischio del contatto diretto con parti in tensione di cavi o apparecchi elettrici danneggiati.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati