Una polizza Fideuram a piccolo passo

Fideuram Vita Garanzia e Valore 2 affida le prestazioni assicurative alla gestione separata FV Vivadue. Con rendimenti fiacchi

di Fausto Tenini e Alessandro Lazzari *

Fideuram Vita Garanzia e Valore 2 è un contratto di assicurazione a premio unico e a vita intera, con i vantaggi della garanzia del capitale investito in caso di evento liquidativo (decesso dell’assicurato, riscatto anticipato, conversione in rendita). Il premio, al netto dei costi di ingresso, viene investito nella gestione separata Fondo FV Vivadue, caratterizzata principalmente da investimenti in titoli di stato (italiani e area euro) e obbligazioni. Fideuram Vita Garanzia e Valore 2 permette di lasciare un capitale a uno o più beneficiari scelti dal contraente, anche al di fuori dell’asse ereditario. Il prodotto è destinato ai clienti che hanno un livello di conoscenza ed esperienza finanziaria minima e un orizzonte temporale di investimento di medio periodo, in cerca di una soluzione di investimento stabile anche se poco performante. Per quanto riguarda la componente assicurativa, la prestazione in caso di decesso prevede il pagamento ai beneficiari designati del capitale assicurato rivalutato, con la garanzia che il capitale minimo restituito sia pari al premio versato, al netto del caricamento applicato, rettificato per effetto degli importi disinvestiti per i riscatti parziali effettuati. Non è invece previsto il pagamento di un premio specifico per il rischio biometrico, associato alla mortalità. La conversione in rendita vitalizia è possibile trascorsi almeno 10 anni dalla data di decorrenza del contratto, pagabile finché l’assicurato è in vita. Tecnicamente verrà corrisposta, a scelta del contraente, in rate posticipate con cadenza annuale, semestrale, trimestrale o mensile e la rendita cesserà con il decesso dell’assicurato. L’età dell’assicurato per usufruire di questa opportunità deve essere compresa tra 55 e 85 anni. Il riscatto parziale deve interessare un valore minimo di 1.000 euro e il capitale rimanente ammontare almeno a 2.500 euro. In riferimento alla componente finanziaria del prodotto, la gestione separata Fondo FV Vivadue indica un periodo di detenzione raccomandato di cinque anni e mostra performance storiche non entusiasmanti: il rendimento generato nel 2018 si ferma infatti al 2,26% lordo, frutto di un’elevata ricerca di diversificazione che ha comportato un peso non eccessivo sul debito italiano, ma che ha avuto come conseguenza la generazione di ritorni non ottimali. I Btp si fermano così al 43% di portafoglio, affiancati dal 4% di Cct, mentre altri titoli di Stato denominati in euro valgono il 21% degli asset. Le obbligazioni societarie pesano per il 18% abbondante, mentre gli investimenti in fondi il 10% circa, apportando un’utile diversificazione e controllo del rischio. La gestione separata è soggetta a limiti d’impiego molto definiti: la quota azionaria, sia attraverso Oicr e sia tramite azioni o Etf, non può risultare superiore al 15% del patrimonio, mentre i corporate bond devo stare sotto il 35% di peso globale e i sottostanti immobiliari indiretti devo essere contenuti entro il 3%. Da Kid, le performance attese non appaiono entusiasmanti, nonostante i costi del prodotto non siano eccessivi: il relativo impatto sul rendimento viene infatti fotografato all’1,6% annuo, dopo cinque anni di investimento, mentre in caso di uscita dopo un solo anno dalla sottoscrizione del prodotto l’onere a carico del contraente sale al 2,91%. Il rendimento atteso, dopo cinque anni e in caso di sopravvivenza, esprime un valore negativo nell’ordine del -0,20% medio annuo in caso di mercati finanziari avversi, mentre se lo scenario di mercato è stabile il rendimento atteso sale a un modesto 0,75% annuo, in linea al caso di decesso. Nel caso più favorevole, ovvero se i mercati risulteranno fortemente performanti, il guadagno annuo atteso crescerebbe fino a un poco entusiasmante +0,92%, sempre al netto dei costi. Il grosso di questi è relativo ai costi correnti, pari all’1,4% annuo, mentre non sono significati i costi di uscita, dove il costo di riscatto già al secondo anno è pari a zero. (riproduzione riservata)

Clicca qui per la scheda completa: https://www.milanofinanza.it/polizze-gestione-separata/MF0000000649

Fonte: