Attivi a copertura delle riserve tecniche

Le riserve tecniche Solvency II relative al lavoro diretto italiano ed estero ammontano a 729 miliardi di euro20 mentre i relativi attivi a copertura ammontano a 737 miliardi, con un indice di copertura pari al 101%.

Il 92,9% di questi attivi è relativo al complesso della gestione vita. Per gli attivi a copertura che non comprendono le polizze linked e i fondi pensione, si riscontra un peso dei titoli di debito pari all’85% (in prevalenza rappresentati da titoli di Stato con il 59% del totale, in flessione rispetto al 61,2% del 2016) mentre la restante parte è riferita principalmente a Organismi di investimento collettivo (11%, in crescita dall’8,6% ).

Le riserve tecniche della gestione danni ammontano a 52 miliardi e sono coperte da attivi per 52,6 miliardi (7,1% del totale generale), costituiti per il 68% da titoli di debito (36% i titoli di Stato). Il comparto immobiliare rappresenta l’11% e gli strumenti di capitale il 6,5%. Con riferimento separatamente alle polizze linked e ai fondi pensione, sia le riserve tecniche sia i relativi attivi a copertura ammontano a 136 e 15 miliardi e rappresentano il 18% e il 2% dei totali riferiti al complesso delle classi C e D.

Fonte: IVASS