Allianz Worldwide Care lancia un nuovo programma per le organizzazioni intergovernative

Allianz Worldwide Care lancia una nuova soluzione di assicurazione sanitaria internazionale rivolta alle organizzazioni intergovernative di piccole e medie dimensioni che contano tra i 10 ed i 300 dipendenti.

I programmi di assicurazione sanitaria internazionale per le organizzazioni intergovernative consentiranno alle piccole e medie OIG di offrire un’assicurazione sanitaria internazionale completa al proprio personale.  Specificamente progettati per soddisfare le esigenze di questo mercato, i programmi includono:

·        3 livelli intercambiabili di copertura per soddisfare budget ed esigenze differenti;
·        un team di assistenza dedicato per le OIG;
·        una struttura dei prezzi semplice e conveniente;
·        accesso ad oltre 750.000 fornitori di servizi sanitari in tutto il mondo, molti dei quali con pagamento diretto dei costi da parte della compagnia assicurativa;
·        copertura sanitaria fornita senza valutazione dello stato di salute;
·        consulenze mediche disponibili 24 ore su 24,  7 giorni su 7;
·        Helpline multilingue e servizi di assistenza per le emergenze disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7;
·        un processo semplice, facile e veloce di inoltro delle richieste di rimborso medico tramite l’applicazione MyHealth;

Parlando del lancio del nuovo programma per organizzazioni intergovernative, Hendrik Boelens, Responsabile dell’area OIG, ONG e Organizzazioni Governative di Allianz Worldwide Care, ha dichiarato: “Lavoriamo con i nostri clienti per comprenderne la cultura, le esigenze ed i desideri. Conosciamo le complesse sfide interne ed esterne che alcune organizzazioni intergovernative si trovano ad affrontare, così come la loro necessità di un approccio completamente trasparente per quanto riguarda la reportistica. Grazie agli oltre 50 anni di esperienza nel fornire assicurazioni sanitarie internazionali alle OIG, abbiamo identificato la necessità di un prodotto che semplifichi il processo sia per il datore di lavoro che per il personale. Spesso le OIG di minori dimensioni non dispongono di un ufficio Risorse Umane dedicato, né delle risorse per gestire ed esaminare ogni elemento dell’assicurazione sanitaria internazionale per il proprio personale. Allo stesso modo, il personale che viene inviato all’estero per lavoro si trova a gestire vari fattori di stress quando si tratta di un trasferimento importante. Avere facile accesso, grazie alla nostra estesa rete medica, al necessario supporto per la salute ed il benessere, per sé e per la propria famiglia, è una cosa di cui non vogliono doversi preoccupare.”