Allianz punta ancora sul mattone con progetto Duomo

Allianz punta ancora sugli immobili italiani. Il gruppo assicurativo tedesco dopo aver realizzato nel 2016 il rifinanziamento del passante di Mestre e dopo l’ingresso nel capitale di Autostrade tramite Allianz Capital Partners ha ora deciso di cofinanziare un progetto di sviluppo immobiliare in pieno centro a Milano, in Piazza Duomo. Il finanziamento è stato fornito in particolare da Allianz Italia ed è stato curato in qualità di arranger e con finanziato da Natixis Milano, mentre Allianz Real Estate ha finalizzato la transazione per il gruppo Allianz . L’operazione, battezza Progetto Duomo, riguarda in particolare di un asset di proprietà di Cbre Global Investor. Un edificio di sette piani e circa 9 mila metro quadri di superficie, nel quale gli spazi retail sono locati con un contratto a lungo termine, mentre gli uffici saranno oggetto di riposizionamento.

«Questa operazione è la prima opportunità in Italia di diversificare gli investimenti attraverso il property lending e conferma l’attrattività del mercato italiano per il gruppo», ha dichiarato Klaus Peter Rohler, l’amministratore delegato di Allianz Italia ricordando le operazioni già chiuse del Passante e l’acquisizione dal gruppo Atlantia del 10% di Autostrade, con un investimento di 1,48 miliardi. In Europa l’attività di prestiti immobiliari di Allianz Real Estate ha raggiunto i 5 miliardi nel primo trimestre 2017, aprendosi ora per la prima volta all’Italia mentre negli Stati Uniti il gruppo fornisce loan immobiliari da oltre 30 anni e il portafoglio in quel Paese supera i 10 miliardi di euro.

«La strategia europea di financing di Allianz Real Estate è basata sugli stessi criteri che guidano le acquisizioni dirette e indirette nel settore immobiliare», fanno sapere dal gruppo, perché «si focalizza sugli immobili core e core plus nei settori retail, uffici e logistica con periodi di durata dei finanziamenti che vanno da 7 a 20 anni e con dimensioni preferite che variano da 100 a 300 milioni». Nel caso del Progetto Duomo il finanziamento è a tasso fisso, garantito da ipoteca, con una durata di sette anni mentre l’importo (che come detto prevede il cofinanziamento di Natixis) si aggirerebbe sui 150 milioni. (riproduzione riservata)
Fonte: logo_mf