Solvency II: le compagnie tedesche si sono adattate

Su 342 compagnie in Germania, solo tre non rispondo ai requisiti di Solvency II al primo gennaio au primo gennaio 2016.

Secondo la Bafin, l’Authority tedesca di vigilanza sui mercati finanziari, esse avrebbero tuttavia preso le necessario misure per sistemare la propria situazione.

In media, gli assicuratori tedeschi hanno capitali propri tre volte più del richiesto dalla nuova normativa (più di 400 mld €). Il margine di solvibilità medio del mercato tedesco sarebbe pari al 280% a fine marzo 2016.

Il settore si sarebbe quindi perfettamente adattato al nuovo regime, secondo la Bafin. L’insieme delle compagnie conta 1.800 mld € di investimenti, di cui la metà in obbligazioni. Le azioni e l’immobiliare rappresentano solo una piccola parte degli investimenti delle compagnie.