Polizze poliennali – Sconto per durata – polizze Globali Fabbricati

IL VOSTRO QUESITO

Facendo riferimento al Vs. pregevole articolo apparso nel n.247  gradiremmo conoscere se vi risultano “sentenze giurisprudenziali” che abbiano preso in considerazione l’argomento, specialmente in riferimento ad alcune interpretazioni discordanti sulla” data di effetto” di quanto richiesto dall’IVASS con la comunicazione del 05 novembre 2013 .

Orbene alcuni avvocati affermano che l’obbligo di quantizzare chiaramente “lo sconto applicato” in polizza quale contropartita della durata pluriennale sorga dopo la data della citata comunicazione dell’IVASS, ma nostro modesto avviso non concordiamo.

L’art. 1899  del C.C., così come modificato nel 2009 non può definirsi esattamente “chiaro” in merito al problema summenzionato, ma se combiniamo i presupposti che il condominio è considerato, anche dalla S.C. di Cassazione, un “consumatore” dobbiamo  estendere ad esso quanto previsto dal Codice del Consumo (vedi altresì art. 2 sui diritti del consumatore alla correttezza, alla trasparenza, ed all’equità nei rapporti contrattuali). Diamo per scontato che sia sempre implicato l’art.183 del C.D.A.
Orbene vi significhiamo che un’Agenzia di una nota Compagnia ha costantemente apposto nelle polizze (durata anni 5) una “clausola di poliennalità” in cui “il contraente prende espressamente atto che il presente contratto gode di una riduzione del premio ai sensi e per gli effetti dell’art.1899 cod.civ., così come modificato…”, senza evidenziare in nessuna parte del contratto il quantum di detto sconto.

Dette polizze sono emesse e perfezionate nel 2012 e la Compagnia e l’Agenzia di riferimento respingono le disdette.

La nostra opinione è che se la spett.le IVASS ha ritenuto necessario esporre il succitato indirizzo, invitando le Compagne a provvedere ad essere trasparenti in merito alla  situazione contestata da più parti ,non possano esservi incertezze sulla possibilità di disdettare le polizze emesse dopo l’agosto 2009 senza precisa quantificazione in percentuale od in cifra espressa dello sconto.

L’impossibilità di avere oggettiva visione  dello sconto ,a nostro avviso, rende disdettabile la  polizza ancorchè in essa sia apposta la generica” “clausola di poliennalità” di cui sopra, clausola che indichiamo essere in contrasto con il Codice del Consumo e con l’art.183 del C.D.A.

L’ESPERTO RISPONDE

Gli esperti di ASSINEWS rispondono via mail ai vostri quesiti su tutti i rami assicurativi, normativa e compliance! Scopri il servizio L'Esperto Risponde"

Attenzione: dal 31/12/2018 l'abbonamento "Quotidiano", che consentiva l'accesso all'archivio di risposte di tutti i quesiti posti dai nostri lettori, non è più disponibile.