In rosso 3 mesi di PartnerRe

PartnerRe ha chiuso in rosso il secondo trimestre, così come anticipato il 13 luglio. Nel periodo, il gruppo americano delle riassicurazioni conteso tra Axis ed Exor, ha registrato una perdita netta di 103,1 milioni di dollari, contro utili di 257,7 mln nello stesso periodo 2014. Il risultato, in linea alle previsioni del gruppo (rosso tra i 95 e i 115 milioni di dollari), include perdite sugli investimenti al netto delle tasse per 217,2 milioni di dollari contro guadagni per 123,7 milioni nel secondo trimestre 2014.

Gli utili operativi trimestrali sono passati in un anno a 112,5 milioni da 133,5. I ricavi trimestrali sono scesi del 28% a 1,19 miliardi, meno degli 1,43 miliardi attesi dagli analisti. Separatamente PartnerRe ha annunciato il via libera del cda a un dividendo trimestrale da 70 centesimi per ogni azione ordinaria, in pagamento il 1° settembre. «Abbiamo continuato a vedere condizioni di mercato difficili nel secondo trimestre», ha spiegato l’a.d., David Zwiener. «Abbiamo comunque messo a segno risultati tecnici forti che, combinati con la performance nel primo trimestre, hanno portato a un roe dell’8,5%», ha aggiunto Zwiener, secondo cui «ci sono segnali iniziali di stabilizzazione dei mercati». In attesa dei conti, arrivati a mercati chiusi, il titolo ha perso lunedì lo 0,62% a 134,91 dollari.

© Riproduzione riservata