Utili in crescita per JLT

Il gruppo di brokeraggio assicurativo britannico Jardine Lloyd Thompson ha chiuso il primo semestre 2014 registrando un utile ante imposte di circa 124 milioni di euro, in crescita del 15,4% rispetto ai 107,4 milioni dei primi sei mesi 2013. In deciso miglioramento (+14,8%) anche il giro d’affari salito a 706,6 milioni di euro rispetto ai 615 milioni di un anno fa, grazie soprattutto agli ottimi risultati ottenuti in Asia e America Latina.

Dall’inizio dell’anno la divisione “risk and insurance” JLT Specialty, ha fatto segnare un lieve incremento del giro d’affari a 141,8 milioni di euro, mentre le operazioni finanziarie hanno reso 20,7 milioni di euro, in calo dell’8,2% rispetto ai 22,4 milioni dei rimi sei mesi 2013.

Dominic Burke, Ceo di JLT, seppure soddisfatto dell’andamento dell’attività nel primo semestre, non eccede nell’ottimismo ed è anzi molto prudente sull’andamento del business nel secondo semestre. “Siamo fiduciosi di poter continuare a crescere anno dopo anno, ma siamo molto cauti circa le prospettive sulla seconda metà dell’anno, visto le difficoltà incontrate dal mercato assicurativo e da quello riassicurativo nel secondo trimestre 2014”.