Intesa Sanpaolo Vita: utile semestrale a 284,5 mln (+18,1%)

Il Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo Vita  ha approvato i risultati al 30 giugno 2014 del

gruppo assicurativo Intesa Sanpaolo Vita.

Il primo semestre 2014 ha registrato nuova produzione vita per 10.171,2 €/mln (5.864,9 €/mln al giugno 2013 +73,4%). La produzione lorda passa da 5.989,5 €/mln del primo semestre 2013 a 10.272,2 €/mln del primo semestre 2014 in incremento del 71,5% ed ha contribuito all’incremento degli Asset Under Management del gruppo assicurativo. Il totale delle riserve tecniche e delle passività finanziarie riferite ai prodotti index e unit linked (AUM) evidenzia una crescita del 22,5% pari a 14.375,8 €/mln passando dai 69.615,2 €/mln della fine del primo semestre 2013 agli 83.991,0 €/mln a chiusura del primo semestre 2014.

Gli investimenti e le disponibilità liquide passano da 73.372,3 €/mln alla fine di giugno 2013 a 88.309,1 €/mln evidenziando una crescita di 14.936,8 €/mln pari al 20,4%.

Il risultato netto consolidato passa dai 240,8 €/mln del primo semestre 2013 ai 284,5 €/mln del primo semestre 2014 evidenziando un incremento pari al 18,1%.

Il Presidente Luigi Maranzana rileva che: “I risultati di Intesa Sanpaolo Vita anche in questo primo semestre dell’anno evidenziano la solidità del Gruppo Assicurativo e confermano quello che l’ultimo biennio aveva già ampiamente affermato: la nostra bancassicurazione è un player di primo piano. Ringrazio il  management e i colleghi per l’ottimo lavoro svolto finora con la certezza che Intesa Sanpaolo Vita sarà sempre più protagonista in un settore che la vede già leader apprezzata e riconosciuta”.

L’Amministratore Delegato Gianemilio Osculati non nasconde la soddisfazione: “I risultati del primo semestre sono risultati importanti. Fare meglio del 2013 sembrava un’impresa eccessivamente sfidante ma ci siamo riusciti grazie ad una proposta caratterizzata da prodotti di facile comprensione, chiarezza, capacità di attrarre la fiducia del cliente, sinergia sempre più stretta con la Rete di vendita. La propensione del nostro management a intuire e anticipare i bisogni delle famiglie italiane e l’elevata professionalità e competenza delle nostre risorse è il punto di forza della nostra Compagnia. Oggi possiamo affermare di aver fatto un passo avanti: essere benchmark europeo”.