Reale Mutua presenta il bilancio di sostenibilità 2011

La Società Reale Mutua di Assicurazioni ha presentato il Bilancio di Sostenibilità relativo all’esercizio 2011, documento che costituisce un importante strumento di dialogo con tutti gli stakeholder e con il territorio di riferimento.

Oltre 180 le pagine redatte, quest’anno, secondo le linee guida messe a punto dal Global Reporting Initiative, a riprova della volontà della Compagnia di certificare il proprio impegno che prosegue in un percorso di sviluppo sostenibile, nonostante le molte difficoltà di un periodo di crisi profonda. L’edizione di quest’anno, pubblicata e distribuita in formato ipertestuale digitale, stampata in una tiratura limitata su carta FSC, è disponibile nell’area dedicata alla sostenibilità del sito www.realemutua.it, all’indirizzo:

http://www.realemutua.it/RMA/rmaweb/reale-mutua/scopri-reale/sostenibilita/bilancio-di-sostenibilita.html

 

Il Bilancio di Sostenibilità 2011 descrive l’impegno della Società, illustrando i principali  progetti e le iniziative orientati alle diverse categorie di stakeholder, dai dipendenti alla collettività; fra gli altri le partnership con organizzazioni non profit, l’utilizzo di una politica di selezione dei fornitori secondo criteri socialmente sostenibili, la creazione di prodotti ecosostenibili e i comportamenti a tutela dell’ambiente. Inoltre, coerentemente con uno dei valori di Reale Mutua, la trasparenza, la Compagnia partecipa all’Oscar di Bilancio 2012, il premio delle imprese e delle organizzazioni non profit che vedono nel bilancio uno strumento di relazione e di futuro; si tratta, per la Società, di un altro modo di rendicontare gli impegni presi e le prospettive future.

 «Nonostante il contesto economico ancora non semplice, Reale Mutua, grazie alla propria natura mutualistica, continua a mantenere elevata la sua posizione di prestigio sul mercato assicurativo, operando sul territorio in un’ottica di sostenibilità e trasparenza. – Spiega Iti Mihalich, Presidente Reale Mutua, – Il 2011 ha visto Reale Mutua particolarmente dedita, in linea con un più ampio progetto di Responsabilità Sociale volto a seguire un percorso di crescita sostenibile, a un forte presidio sugli aspetti ambientali e sociali delle proprie attività, dimostrandosi un attore capace di prestare attenzione alle condizioni economiche, sociali e ambientali delle comunità in cui opera».

 

Qualche numero del Bilancio di Sostenibilità 2011

Benefici di mutualità: i Soci/assicurati, nell’anno 2011, hanno fruito di benefici di mutualità per oltre 5 milioni di euro cui 3 nei rami Danni e 2 nei rami Vita. Il beneficio di mutualità ha natura economica concreta poiché consiste nel pagamento di un minor premio a parità di prestazioni assicurative o nell’erogazione di maggiori prestazioni assicurative a parità di premio.

Formazione: nonostante il periodo di crisi, Reale Mutua ha voluto investire ulteriormente in formazione: dalla la sua creazione, nel 2010, Academy (la Corporate University per dipendenti, funzionari e dirigenti del Gruppo Reale Mutua) ha raggiunto un totale di 37.955 ore di formazione, in netto aumento rispetto all’anno precedente. Allo stesso modo ha intensificato l’impegno nei confronti della formazione della rete agenziale attraverso Università Reale: l’offerta formativa 2011 si è concretizzata in 43 corsi in aula che hanno coinvolto circa 5.900 risorse della rete di vendita; inoltre sono stati erogati 98 corsi on-line per un totale di circa 70.000 ore.

Elargizioni liberali: nel 2011 è stato ultimato il progetto di restauro della Chiesa del Convento Francescano di San Giuliano, la prima a essere integralmente ricostruita nel territorio aquilano dopo il terremoto del 2009, realizzato con il contributo della Compagnia e degli agenti. Reale Mutua ha inoltre voluto manifestare la sua solidarietà stanziando un fondo di 500.000 euro a favore dei Soci/assicurati coinvolti dalle violente alluvioni del novembre 2011.

 Politiche ambientali: la collaborazione con il Politecnico di Torino, Dipartimento di Ingegneria del Territorio, dell’Ambiente e delle Infrastrutture, avviata nel settembre 2010, ha permesso di analizzare, nel corso del 2011, tutti i processi rilevanti della Società, con l’obiettivo di disegnare un Sistema di Gestione Ambientale. Questo sistema, reso operativo all’inizio del 2012 e sottoposto volontariamente all’esame di Rina Services S.p.A., certificatore ambientale accreditato, sulla base dello standard UNI EN ISO 14001:2004, supporta Reale Mutua nel garantire il pieno rispetto della normativa ambientale e nel perseguire il miglioramento delle proprie prestazioni ambientali e nella prevenzione dell’inquinamento.