Primo semestre con segno più per Skandia

Nonostante il mercato sia ancora in contrazione, Skandia, divisione di Gruppo Old Mutual specializzata nella gestione del risparmio a lungo termine e leader nel segmento Unit-Linked, chiude il primo semestre 2012 con segno positivo.

La raccolta ha raggiunto, infatti, circa 490 milioni di euro per un incremento del 5% rispetto alle stime e la produzione netta è salita a + 37% sulle attese; le masse gestite in Italia risultano, così, a oltre 4 miliardi di euro.

Siamo molto soddisfatti di questi risultati in controtendenza rispetto al mercato che confermano la validità del nostro approccio – commenta Enzo Furfaro, Market Manager di Skandia Vita –. Il nostro target di clientela, gli affluent, sono clienti sofisticati che necessitano dell’attività consulenziale di un professionista e di soluzioni di investimento mirate alle loro esigenze.  Ecco perché, nonostante la fase ribassista del mercato, abbiamo chiuso il semestre con risultati positivi e superiori alle nostre previsioni. Oltre a questo, siamo anche riusciti a contenere i deflussi e ad incrementare significativamente la produzione netta”.

L’offerta di Skandia per i clienti si amplierà dall’autunno, prima di tutto, con l’introduzione del Partial Surrender Coupon, ovvero un flusso cedolare personalizzato. Si tratta di nuovo servizio opzionale che permetterà di disinvestire automaticamente parte del capitale e permetterà al cliente di disporre di un reddito periodico.Il flusso cedolare periodico, a differenza dei riscatti parziali, consentirà, inoltre, di fruire di parte del capitale con una dilazione delle imposte.

Tra gli obiettivi più ambiziosi della prossima stagione ci sarà il Prodotto Multiramo che, sfruttando le competenze  del gruppo, unirà i vantaggi tipici di una Unit-Linked con quelli propri di una polizza tradizionale.

“Il nostro obiettivo – conclude Furfaro –  è di ampliare la nostra offerta e rafforzare il trend positivo che in questi mesi ci ha consentito di raggiungere importanti risultati. Siamo convinti che, in un momento di turbolenza come l’attuale, la vera sfida sia trovare la soluzione su misura per ogni cliente; in quest’ottica perseguiamo, come da nostra tradizione, un’innovazione continua, che si tradurrà in ottobre in un ampliamento della piattaforma ad architettura aperta e nell’introduzione di nuove soluzioni di investimento”.