Lexington lancia copertura contro i ritardi causati da scoperte archeologiche

?

Lexington Insurance Co. ha lanciato una polizza che copre le spese dovute a ritardi nella costruzione di un edificio a seguito di una scoperta archeologica.

LexArcheology offre copertura per i ritardi nel completamento della costruzione e per le spese dovute ad eventuali scoperte archeologiche, ha fatto sapere la divisione specializzata di Chartis in una nota. La polizza rientra nel programma assicurativo specificamente realizzato per il settore edilizio e fornisce copertura per spese legate all’adozione di misure per proteggere ed eventualmente pulire il sito, consulenze tecniche, catalogazione e archiviazione del materiale trovato. Le coperture accessorie comprendono i mancati ricavi conseguenti al ritardo nei lavori, come un possibile mancato profitto da canone di locazione.

Una polizza simile è stata realizzata anche per i clienti canadesi dal braccio nordamericano di Chartis.