L’esame per l’accesso allesezioni “A” e “B” del RUI

ISVAP

Un esame da “riesaminare”

Autore: Alberto Scardino
ASSINEWS 222 – luglio-agosto 2011

Il 7 giugno 2011 si è svolta a Roma l’ormai abituale prova scritta dell’esame annualmente indetto dall’ISVAP, l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e di Interesse Collettivo, il cui superamento consente, come è noto, l’iscrizione delle persone fisiche nel Registro Unico degli Intermediari (RUI) indifferentemente alle sezioni “A” (agenti) o “B” (mediatori o broker) per l’esercizio di attività di intermediazione assicurativa o riassicurativa.
La prova scritta per conseguire l’idoneità è prevista secondo tre distinti moduli:
• un modulo assicurativo rivolto a coloro che intendono conseguire l’iscrizione nella sezione “A” o “B” del RUI per l’esercizio della sola intermediazione assicurativa;
• un modulo riassicurativo, destinato a coloro che già hanno conseguito l’iscrizione nella sezione “A” o “B” del RUI come intermediari di assicurazione ed intendono conseguire l’abilitazione all’esercizio anche dell’attività di intermediari di riassicurazione;
• un modulo assicurativo e riassicurativo, destinato a coloro che intendono conseguire l’iscrizione nelle Sezioni “A” o “B” del RUI come intermediari di assicurazione e riassicurazione.CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati