Superbonus, frodi per 5,6 mld

ZAFARANA (GDF) HA CALCOLATO: 2 MILIARDI IRRECUPERABILI. ABI IN PRESSING SULLE MODIFICHE
di Cristina Bartelli
Le frodi sul superbonus si fermano a 5,6 mld. E’ il comandante generale della Guardia di finanza a fornire il dato aggiornato ricevuto ieri dal presidente della repubblica per il 248esimo anniversario del Corpo. Se dunque l’argine dei controlli a chiuso il recinto delle frodi, dall’altro lato in risposta a una interrogazione di Emiliano Fenu (M5S) in Senato il ministero della transizione ecologica stima il valore dell’estensione del superbonus alle imprese finora escluse da queste misure. L’intervento potrebbe interessare 28.600 realtà industriali per un valore economico di 4,2 mld di euro. Infine sulla questione del blocco della cessione crediti interviene l’Abi in risposta a un appello di confartigianato confermando l’impegno a trovare soluzioni al congelamento peraltro previsto dagli intermediari finanziari come effetto delle norme introdotte proprio per fare argine alle frodi.

La Gdf blocca frodi per 5,6 mld di euro, ma due miliardi sono andati in fumo. Nelle operazioni della Guardia di Finanza sono stati accertati crediti fiscali edilizi fittizi per 5 miliardi e 600 milioni di euro di cui due miliardi e mezzo sequestrati e «purtroppo», il comandante generale della guardia di finanza Giuseppe Zafarana, ricevuto dal presidente della repubblica Sergio Mattarella in occasione del 248esimo anniversario del corpo, «riconosce monetizzati 2 miliardi». Qualche giorno fa, ha aggiornato Zafarana, il nucleo di Rimini ha arrestato in Colombia e a Santo Domingo i due principali responsabili di una delle frodi più importanti sui bonus edilizi, sequestrando 37 milioni di euro». «C’è una fortissima attenzione», ha sottolineato Zafarana, da un lato ad assicurare alla giustizia i responsabili e dall’altro a recuperare quanto più possibile di quanto viene sottratto alle casse dello stato. Stessa capacità di reazione è stata dimostrata nel congelamento di beni riconducibili a cittadini russi compresi nella blacklist Ue: “poco meno di 1,8 miliardi in pochi giorni», ha stimato Zafarana.
CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati

Fonte: