Rassegna Stampa assicurativa 3 giugno 2022

Selezione di notizie assicurative da quotidiani nazionali ed internazionali

 

logo_mf

Chi ha acquistato un’auto diesel equipaggiata con un software illecito che mascheri i reali livelli di emissioni potrà avere diritto a chiedere un risarcimento al costruttore. È il parere formulato ieri da Athanasios Rantos, avvocato generale Ue, che ha poi ricordato come spetterà agli Stati membri definire le modalità di calcolo del risarcimento.
Assicurazioni Generali ridisegna il polo dell’agri-food e pensa a uno spin-off delle attività di produzione di energia da fonti rinnovabili. Entra nel vivo secondo quanto risulta a MF-Milano Finanza il grande processo di riorganizzazione aziendale di Genagricola, la controllata della compagnia (sotto Generali Italia) che si occupa del business agricolo, guidata da Igor Boccardo

Un nuovo modello digitale per la realizzazione della telemedicina su tutto il territorio nazionale. Sono state infatti pubblicate in Gazzetta ufficiale le linee guida organizzative del modello digitale per l’attuazione dell’assistenza domiciliare.
L’obbligo di assicurazione per i professionisti vale solo per il Superbonus. Per gli altri bonus, la stipula della polizza non è richiesta. È la conclusione a cui è giunta l’Agenzia delle entrate nella circolare 19/E pubblicata lo scorso 27 maggio. La circolare analizza le modifiche ai vari bonus edilizi sulla base del decreto antifrode e delle recenti novità in materia di cessione dei crediti.

  • Bonus diversi dal 110%, sette mesi di stop e incertezze sulle polizze per le attestazioni
  • Risparmio, picco a 31mila miliardi In Europa faro sui clienti affluent
  • Pensioni, con uscite a 64 anni e contributivo tagli dal 10 al 18%
  • Mosca in default su interessi per 1,9 milioni: potrebbero scattare le polizze anti crack