Istat: scende a oltre 17mila il numero di centenari in Italia; l’83,4% è costituito da donne

Al 1° gennaio 2021 i centenari residenti in Italia risultavano essere 17.177. L’83,4% costituito da donne. Lo indica l’Istat sottolineando che negli ultimi 10 anni, dopo una costante crescita fino al 2015 (massimo storico con oltre 19mila individui), la popolazione super longeva ha avuto una riduzione dovuta in larga misura a un effetto strutturale: l’ingresso in questa fascia di età delle coorti, meno numerose rispetto alle precedenti, perché costituite dai nati in corrispondenza del primo conflitto mondiale.

Sono 7.262 gli individui che hanno raggiunto o superato la soglia dei 105 anni dal primo gennaio 2009 al primo gennaio 2021 (851 uomini e 6.411 donne). Tra questi, ben 1.111 erano ancora vivi al primo gennaio 2021, 6.151 invece sono deceduti durante questo arco di tempo. A oggi la persona vivente più anziana in Italia è una donna residente nelle Marche che è alle soglie dei 112 anni; tra gli uomini il decano risiede in Toscana e ha quasi 110 anni.