AIBA Flavio Sestilli è il nuovo Presidente AIBA per il triennio 2022-2025

L’Assemblea annuale dei broker AIBA si è riunita ieri mattina presso l’Hotel Gallia di Milano, in collegamento streaming con l’Hotel Universo di Roma e ha eletto Flavio Sestilli come Presidente AIBA per il triennio 2022-2025 e la squadra proposta come Giunta, composta da Marco Araldi(Marsh Spa), Giorgio Stoppato (Cogeass Broker di Ass.ni Srl), che ricopriranno la carica di Vicepresidente, assieme a Lodovico Bocchini (Anglo Lombarda Ins. Broker Srl), Gerardo Di Francesco (Wide Group Spa) e Alessandro Reategui (Studio Minari Ins. Broker Srl).

Sestilli, Amministratore Delegato di Assileo Broker e già Vicepresidente in AIBA dal 2019-2022, subentra a Luca Franzi de Luca, che ha ricoperto lo stesso ruolo per due mandati dal 2016-2022.

Le deleghe della nuova Giunta Esecutiva e le altre nomine

Le deleghe della nuova Giunta esecutiva saranno così distribuite:

Marco Araldi (Vicepresidente)– delega alle Relazioni con il Mercato
Giorgio Stoppato (Vicepresidente) – delega alle Relazioni con gli Associati
Lodovico Bocchini – delega alle   Relazioni sul territorio
Gerardo Di Francesco – delega alla Digitalizzazione
Alessandro Reategui – delega alle Partnership

Con le votazioni sono stati anche eletti i due membri supplenti del Collegio dei Probiviri, Luigi D’Astore (Corazza Broker sas) e Davide Arculeo (Mida srl), e rinnovati i membri del Consiglio Direttivo:

Stefano Agnesi

Danilo Ariagno

Alessandro Balzano

Federico Barni

Domenico Campo

Nicola Celotti

Michele Cossa

Luca Franzi De Luca

Carlo De Simone

Anna Longobardo

Flavio Marelli

Emanuele Rubini

Matteo Scagliarini

Sergio Vignotto

Gian Marco Tosti Di Valminuta

 

 

Il Consiglio Direttivo si completa poi con i membri della Giunta esecutiva.

Durante l’evento sono stati presentati i dati aggiornati al 2021 relativi al mercato del brokeraggio.

Nel corso del 2021 il settore del brokeraggio ha registrato una sostanziale stabilità di operatori attivi, prevalentemente organizzati in forma societaria e con riduzione degli operatori più piccoli e strutturati sotto forma di ditte individuali.

Immagine che contiene tavoloDescrizione generata automaticamente

AIBA mantiene stabile la propria rappresentatività associando circa 1100 aziende con un giro d’affari di circa l’80% del mercato broker italiano.

La raccolta premi e i canali distributivi

Secondo i dati ufficiali forniti da IVASS, la raccolta complessiva nazionale del mercato assicurativo italiano ed estero ammonta a 150 miliardi di euro, di cui 111 miliardi nel settore vita e 39 miliardi nel comparto danni.

Il peso delle coperture rc auto (32,2% dei premi danni) è in costante calo (34,3% del totale danni nel 2020).

Le compagnie europee stabilite in Italia raccolgono complessivamente 10,6 miliardi di euro, di cui 5,3 miliardi nel settore delle garanzie vita (in aumento rispetto al 2020) e 5,3 miliardi nel comparto danni (in lieve aumento rispetto all’anno precedente).

I premi vita raccolti dalle imprese italiane ed estere registrano un incremento del 5,7% rispetto al 2020, riprendendo il trend di crescita interrotto nell’anno passato. Andamento positivo si registra anche per il comparto danni, con un incremento del 3,9%.

Immagine che contiene tavoloDescrizione generata automaticamente

Immagine che contiene tavoloDescrizione generata automaticamente

Rispetto ai canali distributivi, il brokeraggio assicurativo danni rappresenta il secondo player di mercato: IVASS colloca al 13,6% (dato stabile rispetto al 2020) la raccolta danni effettuata dai broker in collaborazione diretta con le compagnie. Nel comparto vita la raccolta effettuata dai broker direttamente in collaborazione con le compagnie è pari al 3,0% dei premi (dato in aumento rispetto all’anno precedente

AIBA, tenendo conto della intensa attività di intermediazione svolta dai broker anche in collaborazione con le reti agenziali, stima che circa due terzi del portafoglio intermediato dai broker deriva da questo tipo di collaborazioni.