In mano di 20 broker il 52,3% dei ricavi globali di intermediazione

Il 52,3 per cento delle entrate globali di intermediazione è nelle mani di 20 gruppi di broker il cui fatturato ha raggiunto 117,7 miliardi di dollari nel 2020.

Nonostante una concentrazione di gruppi di brokeraggio assicurativo durante il 2021, il settore rimane ancora molto frammentato, secondo un rapporto pubblicato da Insuramore.

In dettaglio, l’intermediazione assicurativa commerciale Non-Life ha raggiunto 55,1 miliardi di dollari, mentre l’assicurazione generale ha raggiunto 11,2 miliardi di dollari e il vita, salute e piani pensionistici hanno totalizzato 37 miliardi di dollari.

Il rapporto nota anche che la pandemia ha avuto un impatto minore sull’intermediazione assicurativa rispetto ad altri settori dell’economia. Così, contando l’inflazione, Insuramore stima che i ricavi di intermediazione per l’anno sono cresciuti tra il 3% e il 5%.

Un’altra caratteristica del 2020 è stata l’accelerazione dell’attività di fusione e acquisizione tra i broker. Tra i primi 250 gruppi globali, un numero significativo è stato impegnato in fusioni e acquisizioni, che dovrebbero essere completate nel 2021. Tuttavia, l’industria rimane altamente frammentata.

broker