Generali lancia “Genera PROevolution”

Generali Italia lancia Genera PROevolution, la nuova soluzione che permette al cliente di investire nei settori digitale, tecnologico, dei cambiamenti sociali: dall’intelligenza artificiale e big data, ai veicoli elettrici e la cybersecurity, ai cambiamenti demografici, fino alla ricerca sanitaria.

La polizza prevede un bonus natalitàPiù Famiglia” sino a 1.000 Euro dedicato alla nascita o all’adozione di un figlio.

L’investimento, si legge in una nota, è protetto dalle oscillazioni del mercato e da gravi imprevisti grazie alla solidità della gestione separata assicurativa GESAV, al meccanismo di gestione dei due fondi interni di Genera PROevolution, orientati alla crescita del capitale nel medio-lungo termine e gestiti da Generali Insurance Asset Management SpA SGR, e alla componente demografica compresa nella soluzione.

Con Genera PROevolution si possono scegliere tre percorsi di investimento, tutti con un profilo di rischio medio basso, grazie a un’attenta ripartizione del capitale investito e alla combinazione con la solidità della gestione separata assicurativa GESAV:

  • Smart Futuro, percorso dedicato all’innovazione tecnologica e digitale (50% GESAV – 50% Generali Futuro & Innovazione).
  • Smart Società & Salute, percorso dedicato ai cambiamenti demografici, sociali e sanitari in atto che stanno modificando sempre di più lo stile di vita (50% GESAV – 50% Generali Società & Salute).
  • Smart Mix, percorso che diversifica l’investimento su entrambi i temi che caratterizzeranno il futuro delle persone (50% GESAV – 25% Generali Futuro & Innovazione – 25% Generali Società & Salute).

La protezione finanziaria della GESAV e del meccanismo di gestione dei fondi interni (80% max NAV) contrasta il rischio e la volatilità, mentre quella assicurativa tutela in caso di gravi eventi imprevisti che possono generare l’immediata necessità di disporre di un capitale per affrontarli. Con il servizio “Tutela Futuro”, Genera PROevolution offre il pagamento di uno specifico importo, pari al 10% dei premi versati, fino ad un massimo di € 50.000, a tutela della stabilità economica del cliente e della sua famiglia in caso di grave malattia, invalidità totale e decesso.