Caltagirone cede lo 0,03% di Generali

Francesco Gaetano Caltagirone lima la partecipazione in Generali. Ieri è stata annunciata la cessione di 500 mila azioni della compagnia, tramite la Fincal spa, a un prezzo medio ponderato di 15,25 euro. La vendita è avvenuta sul mercato il 18 giugno a seguito dell’esercizio di opzioni call. Dopo l’operazione, che vale lo 0,03% del capitale, il costruttore romano detiene il 5,59% del Leone di Trieste. Nonostante la lievissima limatura occorre ricordare che la quota in mano a Caltagirone è costantemente cresciuta negli ultimi anni, così come quella dell’altro grande azionista privato delle Generali, Leonardo Del Vecchio (oggi al 4,8%). Oggi i due soci guardano con attenzione soprattutto all’assemblea che il prossimo anno sarà chiamata a eleggere il nuovo consiglio di amministrazione della compagnia, a partire da presidente e ceo. (riproduzione riservata)

Fonte: logo_mf